Motori: Casarano Rally Team, fine settimana dai due volti

All'Event Show Salento ottimo risultato di squadra, il Liburna sorride solo a De Nuzzo

ALTRI SPORT
09.11.2021 11:57

È stato un fine settimana dai due volti quello appena trascorso per la ScuderiaAutomobilistica Casarano Rally Team; all’ennesima brillante prestazione di gruppo colta all’Event Show Salento, ha fatto da contraltare un doppio e prematuro ritiro con un solo equipaggio al traguardo al Rally Liburna Terra. Nella competizione toscana che ha fatto calare il sipario sul Campionato Italiano Rally Sparco e sui tricolori Terra e Junior, la squadra salentina non ha avuto molta fortuna. Sui tre equipaggi schierati al via soltanto quello composto da Guglielmo De Nuzzo e Andrea Colapietro è riuscito a concludere la gara cogliendo un positivo quinto posto tra gli iscritti al CIR Junior e piazzandosi sesto di classe R2B e ventisettesimo assoluto. Alla guida della Ford Fiesta Rally4 gestita da Motorsport  Italia, il duo salentino-ciociaro inserito nel progetto ACI Team Italia, si è reso autore di una gara costante e priva di errori che li ha portati a centrare  gli obiettivi che si erano prefissati ossia quello di accumulare ulteriore esperienza in un contesto contraddistinto da un altissimo livello di competitività e per di più su un fondo sterrato dove erano alla loro terza gara, di rimanere in scia ai piloti più veloci del tricolore giovani e di concludere il CampionatoItaliano Rally Junior conservando la quinta posizione. Rimane come detto la piena soddisfazione per una gara e un tricolore Under 27 dall’esito positivo e incoraggiante per il futuro. Carattere, impegno e concretezza non sono invece bastati a Christian Gabbarrini per poter raccogliere i frutti di quanto seminato sia in gara che nel corso della stagione. In coppia con l’emiliano Alessandro Forni il pilota umbro ha sfoggiato una notevole prestazione che lo ha visto a lungo tenere ben salde le redini della classifica di Gruppo N, centrando sei vittorie sulle sette prove speciali che è riuscito a portare a termine. L’ultimo tratto cronometrato ha invece riservato al veloce driver di Foligno un boccone particolarmente amaro da digerire avendo toccato con un dito la conquista delsecondo posto tra le vetture Gruppo N 4 Ruote Motrici del Campionato Italiano Rally Terra, per poi vederlo sfuggire a pochi chilometri dal traguardo per via di un incendio che ha interessato la sua Subaru Impreza Wrx Sti. L’equipaggio è stato costretto a fermarsi a bordo strada e dopo aver scaricato il proprio estintore ha potuto utilizzare quello della vettura che lo seguiva nell’ordine delle partenze riuscendo a spegnerlo. Gabbarrini e la Casarano Rally Team desiderano per questo ringraziare coloro i quali hanno fatto in modo che l’incendio venisse tempestivamente fermato limitando così i danni alla vettura. Un ringraziamento particolare si sentono in dovere di rivolgerlo all’equipaggio composto da  Roberto Camporese e Diego Zanotti che si sono prontamente fermati per fornire il loro estintore brandeggiabile, determinante nella manovra di contenimento e spegnimento delle fiamme. Sfortunato l’esito della trasferta toscana anche per “PinoPic” che in coppia con Cristina Caldart ha fatto il suo esordio sulle gare a fondo sterrato. Il pilota siciliano per la prima volta al via su una vettura di classe N5 Nazionale, la Volkswagen Polo della Scaffidi Motorsport, ha ultimato tre prove speciali cogliendo tra i parziali un ottimo terzo posto di classe. Sulla ps5 il ritiro dovuto al cedimento di una testina del braccetto anteriore sinistro che ha provocato, senza alcuna conseguenza, il distacco della ruota. Le soddisfazioni maggiori del week end agonistico sono però arrivate dal 1°Event Show Salento, manifestazione atipica sperimentale disputata  sul Circuito della Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento, valida quale seconda prova della WSE Series e dove la Casarano Rally Team ha schierato un plotone di sedici portabandiera per un bilancio complessivo che l’ha vista piazzare cinque equipaggi nella top ten, cogliendo tre vittorie di gruppo e dieci di classe, monopolizzando la classifica Under 23 e giungendo seconda nella graduatoria riservata alle scuderie. Prestazione da incorniciare quella colta dall’equipaggio composto da Mauro Longo e Maurizio Iacobelli che a bordo della Peugeot 207 S2000 hanno colto, dopo aver occupato al termine della prima giornata il secondo posto, il terzo gradino del podio assoluto dominando il Gruppo A. Lo score dei parziali ha visto l’equipaggio salentino cogliere per tre volte il secondo posto. Ottima anche la performance di Antonio Dino Palma e Emanuel Politi che hanno esordito sulla Skoda Fabia R5 chiudendo la prima giornata al terzo posto e giungendo alla fine sesti assoluti. Vittoria in solitaria  in classe S1600, secondo posto di gruppo A e ottavo assoluto per l’inedita coppia alla guida di una Renault Clio formata dal noto preparatore siciliano Michele Ferrara e dal driver di Cavallino Francesco Marotta. Alle loro spalle in classifica assoluta il quartetto composto  nell’ordine da Paolo Garzia e Paolo De Marco su Peugeot 106 16v, vincitori della classe A1600 e terzi di gruppo, Matteo Carra e Lorenzo Mezzina su Peugeot 208 Vti, primi in solitaria in R2B, settimi di gruppo e vincitori della classifica riservata agli Under 23, Marco De Mitri e Lorenzo Torsello su Mini John Cooper Works, primi tra le Racing Start Plus e vincitori in solitaria della classe RSTB1.6Plus e Mattia Primoceri e Rosa Giaccari che hanno colto alla guida della Renault Clio 16v la vittoria in gruppo N e nella classe N2000 e il secondo posto tra gli Under 23. Tra le N1600 vittoria per il duo composto da Simone Faiulo e Gianmarco Manco su Peugeot 106 16v che hanno concluso le loro fatiche cogliendo anche il secondo posto di gruppo, il terzo tra gli Under 23 e il quattordicesimo assoluto. Antonio Branca ed Alessio Mariani su Peugeot 106 Rallye hanno vinto in solitaria la RS1.4Plus giungendo secondi di gruppo e diciassettesimi assoluti, mentre Alessandro Martina e Francesco Laporta su un’altra 106 ma in versione 16v, hanno concluso secondi di classe N1600, terzi di gruppo e diciannovesimi assoluti. Dietro di loro in classifica generale Danilo Memmi e Daniele Ferilli su Citroen Saxo Vts, secondi sia tra le Racing Start che tra le 1.600. Tra le RSTB 1.6 successo in solitaria per Gaetano Manco in coppia con l’esordiente Cristian Stasi che hanno portato la loro Citroen Ds3 in quarta posizione tra gli Under 23, cogliendo anche il sesto posto di gruppo e la ventiquattresima piazza assoluta. Pierpaolo Calò e Pasquale Giaffreda hanno invece completato l’impegno in ventiseiesima posizione assoluta portando la loro Peugeot 106 16v al sesto posto di classe RS1.6 e al settimo di gruppo, precedendo nella graduatoria di categoria la vettura gemella di Luca Sarcinella e Giorgio Casarano, noni di gruppo e trentunesimi assoluti, che a loro volta hanno preceduto in classifica generale il duo formato da Emanuele Guida e Mirko Valente che hanno vinto in solitaria la classe RS1.4, giungendo decimi di gruppo. Unico equipaggio costretto al ritiro è stato quello formato da Ivan Pisacane ed Enrico Lenti su Peugeot 206 Rc di classe N2000, costretti ad alzare bandiera bianca nel corso dell’ultimo percorso per via della rottura di un supporto cambio. (Nella PhotoZini: Guglielmo De Nuzzo e Andrea Colapietro su Ford Fiesta Rally4 R2B al 12°Liburna Terra. Nella foto Luciano De Marianis: Mauro Longo e Maurizio Iacobelli su Peugeot 207 S2000 al 1°Even Show Salento). (CS)

Assicurazione auto/moto? Risparmia con Lilla Assicurazioni
Serie A ASI Taranto: 10a Giornata, Piemme Grafica difende la vetta