CRONACA

ArcelorMittal: Mons. Santoro, ‘Coniugare salute e lavoro, questa la strada da seguire’

Comunicato stampa
04.11.2019 21:37


«Leggo con non poca preoccupazione le ultime notizie relative al comunicato di Arcelor Mittal in merito allo stabilimento tarantino. I toni perentori poco si addicono al rapporto tra le parti che dovrebbe essere invece caratterizzato da buon senso e responsabilità. Non si possono chiedere “le mani libere” quando in gioco ci sono la salute e il futuro di tante persone, di un’intera città e della sua provincia. Abbiamo già sperimentato con la precedente proprietà quali sono i frutti amari e velenosi di uno sviluppo legato esclusivamente al profitto. Ancora una volta mi ispiro alla Laudato si’ di papa Francesco e invito tutti i protagonisti di questa estenuante vicenda a perseguire ogni possibile strada che conduca a coniugare salute e lavoro in virtù di quella “ecologia integrale” che vede l’uomo protagonista e non schiavo dello sviluppo».

Filippo Santoro, arcivescovo metropolita di Taranto

ArcelorMittal: Michele Emiliano, ‘La fabbrica uccide ed è totalmente illegale’
ArcelorMittal: Legambiente, ‘Produrre senza rischi per la salute con o senza AM’