Leonardo: Melucci, ‘Taranto non può perdere questo baluardo di innovazione’

Politica
16.03.2022 09:57

L'ipotizzato smantellamento della sede Leonardo di Paolo VI è una prospettiva inaccettabile.

Lo è guardando alle giuste rivendicazioni dei lavoratori, che non intravedono certezze rispetto alle decisioni dell’azienda in termini di investimenti, ricadute occupazionali e piani industriali.

Lo è soprattutto perché perdere questo baluardo di innovazione tecnologica sarebbe paradossale, in una città che sulla diversificazione ha costruito tutte le sue ambizioni future. Una realtà strategica, in tema di tecnologie applicate alla difesa, che potrebbe dialogare proficuamente con l’università con la quale condivide la presenza nel quartiere.

È ancor più preoccupante, questa ipotesi, proprio pensando al fatto che Paolo VI si priverebbe di un sito destinato a incardinarsi nella rivoluzione urbanistica che lo investirà.

Per questo esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai lavoratori e alle sigle sindacali, impegnate in questa delicata vertenza. (Comunicato stampa)

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Musillo incontra dott. Orlando: ‘Collegamenti, sport e cultura per rinascita periferie’