Canoa: A Taranto ultima giornata campionati regionali 200-500-5000 metri

A partire dalle 9.00 di domenica 10 ottobre in Viale del Tramonto

ALTRI SPORT
08.10.2021 08:55

Si terrà a Taranto, domenica 10 ottobre, l’ultima giornata dei campionati regionali dei 200 - 500 - 5000 metri, canoagiovani  e paracanoa. La manifestazione si svolgerà nella zona di San Vito, in particolare in Viale del Tramonto, a partire dalle ore 9. L’appuntamento è stato organizzato dalla società Taranto Canoa e dalla Lega Navale di Taranto. La scelta della città dei due mari da parte della delegazione regionale della FICK (Federazione Italiana Canoa Kayak) non è stata casuale. Taranto, ed in particolar modo viale del Tramonto, da un punto di vista strutturale presenta tutte le caratteristiche che servono per lo svolgimento delle gare in termini di visibilità e rispetto della normativa anti-Covid. Alle gare parteciperanno in tutto 45 atleti e 59 equipaggi che fanno parte delle seguenti società sportive pugliesi: Lega Navale di Taranto; Lega Navale di Molfetta; Taranto Canoa; Lega Navale di Bari; Barion.

Marcello Zaetta – delegato della FICK Puglia “Si tratta delle ultime gare del 2021. Esprimo grande soddisfazione per la capacità organizzativa delle società di Taranto. Basti pensare non solo alle gare che verranno, ma anche a quelle di SUP che si sono tenute a Gandoli lo scorso fine settimana e che hanno visto la partecipazione di ben ottanta atleti o alle giornate del campionato di canoa polo per la serie A1 e B che si sono tenute alla Lega Navale l’estate scorsa. A Taranto le condizioni sia logistiche che meteo marine sono favorevoli e meglio si prestano a questo tipo di attività. Ringrazio anche Nicola Fornarelli, responsabile dell’arbitraggio pugliese e con lui tutti i giudici di gara del nostro territorio. È importante sottolineare che le gare sono state organizzate nel rispetto delle norme anti-Covid, in particolare nel rispetto delle ultime ‘Linee guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere’ emesse dal dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri”.

Nicola Mancini - comitato organizzatore “Vorrei innanzitutto ringraziare le società sportive che hanno aderito alla manifestazione. Con le gare del prossimo 10 ottobre si chiude la stagione agonistica del 2021. E poi vorrei dire grazie anche al Comune di Taranto che ha patrocinato l’evento e ha reso disponibile l'area di viale del Tramonto per lo svolgimento della manifestazione. Si ritorna dopo sei anni a gareggiare su quel litorale, l’ultima volta è stato nel 2015 con il canoagiovani nazionale. La caratteristica di questo campo di gara è innanzitutto la visibilità, perché permette a tutti di assistere alle gare anche se il campo sarà accessibile solo per i partecipanti ed il comitato organizzatore a causa delle restrizioni anti-Covid. Siamo contenti che tutte le manifestazioni regionali quest’anno si siano svolte a Taranto. Questo significa che la collaborazione, in termini di organizzazione, tra la società Taranto Canoa e la Lega Navale ha dato i suoi buoni frutti. Da un anno a questa parte le due realtà sportive hanno deciso di collaborare non solo per la buona riuscita delle gare, ma anche per lo sviluppo e la diffusione di tutte le discipline canoistiche: canoa olimpica, canoa polo, dragon boat e canoa turistica”.

Gianni Romanazzi – comitato organizzatore “Quella di domenica 10 ottobre è una grande occasione non solo da un punto di vista agonistico e ricordo che praticare uno sport significa soprattutto essere agonisti, ma è anche un’occasione di svago per le famiglie tarantine che potranno ammirare lungo tutto viale del Tramonto (e nel rispetto delle norme anti-Covid) le gare. Per noi questa manifestazione è infatti anche un modo per far conoscere questo sport ancora poco conosciuto ai più. Il nostro auspicio è che dopo le gare del 10 ottobre in tanti vengano ad iscrivere i propri figli alla Taranto Canoa o alla Lega Navale di Taranto”. (CS)

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🏍 con Assicurazioni Lilla
Campionati Italiani FIGMMA: Tana delle Tigri cala il poker