CRONACA

Battista e Corvace: ‘Di Maio continua a fare confusione quando parla di Taranto’

‘Durante ‘Porta a Porta’, il capo politico dei 5 Stelle sbugiarda il Ministro Fieramonti e il sottosegretario Turco citando numeri a casaccio’

Comunicato stampa
25.10.2019 19:48


L'ex Ministro dello Sviluppo Economico, ora agli Esteri, Luigi Di Maio continua a fare confusione quando affronta l'argomento Taranto. Intervenendo alla trasmissione "Porta a Porta" di Rai 1, il capo politico del Movimento 5 Stelle afferma, senza giri di parole e a nome di tutti i Grillini, che "a Taranto la produzione di acciaio deve continuare", sostanzialmente sbugiardano il Ministro Fioramonti e il sottosegretario tarantino Turco. E prosegue citando numeri a casaccio sulle famiglie coinvolte da una eventuale chiusura del sito produttivo: 13000 diretti che diventano 20000 considerando l'indotto. Ancora una volta si fa terrorismo psicologico raccontando il falso omettendo i numeri che interessano davvero, quelli dei nostri concittadini che a causa della grande industria continuano ad ammalarsi di tumore. Così, da una parte il Movimento porta avanti la linea di chiusura dell'area a caldo, con un "accordo di programma" annunciato durante tutte le campagne elettorali dei 5 stelle, tradotto nell'emendamento Lezzi e firmato da 17 Senatori, dall'altra continua a chiedere che la città di Taranto si sacrifichi per il bene della Nazione. Una campagna elettorale che non finisce mai e sulla pelle dei tarantini sempre più avvelenati e meno tutelati dalla politica. Ma i Parlamentari eletti a Tarnato hanno voce in capitolo? O sono buoni solo a fare proclami sui social? Se avete un briciolo di rispetto verso i tarantini ribellatevi, il tempo è scaduto da un pezzo.

Consiglieri Comunali Battista e Corvace.

Caf/Cisl: ‘Importanti opportunità fiscali entro la fine dell’anno’
Volley C/F: Dopo la vittoria all'esordio, PM Asci Potenza di scena a Nardò