Taranto: Giochi Mediterraneo 2026, in arrivo 150 milioni di euro

Cultura, musica e spettacolo
15.03.2022 13:53

In arrivo 150 milioni di euro per l’organizzazione dei Giochi del Mediterraneo di Taranto. È stato approvato in Commissione Bilancio del Senato l’emendamento proposto da Forza Italia al decreto Sostegni-ter.

“Siamo orgogliosi di questo successo per la città di Taranto e per tutta la Puglia, visto che i giochi si svolgeranno anche negli impianti sportivi delle altre province ed in particolare di Bari, Brindisi e Lecce”, dichiarano il commissario regionale di Forza Italia, il deputato Mauro D’Attis, ed il vice vicario, il senatore Dario Damiani. “Purtroppo, qualcuno aveva pensato di assumere impegni senza assicurarsi prima della consistenza di una copertura finanziaria e, quindi, abbiamo ritenuto di dover porre rimedio. Ce l’abbiamo fatta! Ringraziamo tutta la Commissione Bilancio del Senato per aver accolto la nostra proposta, i colleghi di Fi che hanno presentato l’emendamento ed il ministro Carfagna che ha reso disponibili le risorse”, aggiungono.

“Dopo due anni e mezzo dall’assegnazione alla città di Taranto della ventesima edizione dei Giochi del Mediterraneo, arrivano i primi finanziamenti. I 4,5 milioni stanziati grazie ad un mio emendamento alla legge di bilancio 2021 per costituire il Comitato organizzatore e avviare le progettazioni, sono state fino ad oggi le uniche risorse pubbliche impiegate per garantire la realizzazione dei Giochi. Sebbene in ritardo, siamo soddisfatti che ora il governo abbia finalmente riconosciuto un contributo significativo: 150 milioni di euro che serviranno a realizzare gli impianti e le infrastrutture necessarie ad ospitare la manifestazione e i tanti eventi previsti”, dichiara Ubaldo Pagano, deputato pugliese del Partito Democratico.

“Siamo dunque felici che i nostri appelli siano stati ascoltati e che sia stata data la giusta attenzione ad un evento che contribuirà, contestualmente ai tanti investimenti in corso su altri fronti, a cambiare il volto della città. Di questo va dato merito alla ministra Carfagna, che ha dimostrato una grande sensibilità in questa occasione. E’ un bene, infine, che sia stato ritagliato un ruolo importante alla Regione Puglia e agli enti territoriali nell’adozione dei decreti attuativi per la realizzazione delle opere prioritarie con le risorse stanziate. L’organizzazione dei Giochi del 2026 può essere un’occasione simbolica della rinascita di Taranto, quale punto di riferimento di tutta l’area del Mediterraneo”, conclude. (Askanews)

Risparmia sulla tua assicurazione autovettura/motociclo/autocarro 🚗💰🛵🏍
Taranto: Giochi del Mediterraneo, Musillo ‘Adeguare tutte le palestre scolastiche’