Magna Grecia Festival: Vecchioni, concerto spostato all’Orfeo

Le condizioni meteorologiche hanno consigliato l’allestimento in altra sede

Cultura, musica e spettacolo
18.07.2021 19:21

Cambia sede il concerto di Roberto Vecchioni con l’Orchestra della Magna Grecia, in programma lunedì 19 luglio alle 21.00. Causa il tempo incerto e le insistenti piogge abbattutesi nelle ultime ore sull’intera provincia, lo spettacolo si terrà al teatro Orfeo di via Pitagora a Taranto (programmato in un primo momento nell’Arena Villa Peripato). Motivi di prudenza hanno invitato i promotori della rassegna a trovare una soluzione alternativa e altamente soddisfacente per il pubblico e per uno degli spettacoli di punta del Magna Grecia Festival. Autore fra le più belle pagine della canzone d’autore,  Vecchioni insieme con l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Pasquale Veleno, interpreterà successi come Luci San Siro, Samarcanda, Chiamami ancora amore, Sogna ragazzo sogna, Voglio una donna, El bandolero stanco, La mia ragazza, L’infinito e altro ancora. Ingresso 35euro, posti numerati (online sueventbrite). Info, Orchestra della Magna Grecia, sedi di Taranto, via Tirrenia 4 (099.7304422), via Giovinazzi 28 (392.9199935); Teatro Orfeo, via Pitagora 84 (099.4533590, lunedì, a partire dalle 19.30). La rassegna, a cura dell’Orchestra della Magna Grecia e del Comune di Taranto con il patrocinio di Regione Puglia e Ministero Beni culturali, è realizzata in collaborazione con Programma Sviluppo, Five Motors, Fondazione Puglia e Fondazione Taranto 25. Roberto Vecchioni, milanese,  genitori napoletani, si laurea in Lettere antiche all’Università Cattolica di Milano.  Svolge l’attività di docente nei licei classici, dove insegna greco e latino. La sua carriera musicale ha inizio negli Anni Sessanta, come autore di cantanti affermate (Vanoni, Mina, Zanicchi, Cinquetti), per proporsi successivamente anche come interprete delle proprie canzoni. Nel ’71 debutta con Parabola (Luci a San Siro), mentre ‘73 partecipa al Festival di Sanremo con “L’uomo che si gioca il cielo a dadi”. Nel ‘77 il successo di “Samarcanda” lo avvicina al grande pubblico. Seguiranno, fra gli altri, Calabuig (Stranamore), Robinson, Milady, Per amore mio, Camper (vincitore del Festivalbar, 33 giri più ascoltato dell’anno), Blumùn, Il cielo capovolto, El bandolero stanco, Sogna ragazzo sogna, Canzoni e cicogne, Il lanciatore di coltelli. Pubblica Rotary Club of Malindi,  il “live” Il contastorie, Di rabbia e di stelle, Chiamami ancora amore (vincitore di Sanremo 2011), Io non appartengo più, L’Infinito. Ha collaborato con l’enciclopedia Treccani (Canzone d’autore), è stato insignito del Premio per la pace “Giorgio La Pira”. MAGNA GRECIA FESTIVAL, ROBERTO VECCHIONI – Ingresso 35euro (posti numerati). Online su eventbrite. Info, Orchestra della Magna Grecia – Taranto, via Tirrenia 4 (099.7304422), via Giovinazzi 28 (392.9199935) www.orchestramagnagrecia.it

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🛵🏍 con Assicurazioni Lilla
Taranto: Portieri, torna di moda Andrea Loliva