CRONACA

Castellaneta: Riparte mercato settimanale solo con banchi alimentari

Da mercoledì 20 maggio, torna in nuove aree con varchi, guanti e mascherine

Comunicato stampa
15.05.2020 15:32


Riparte il mercato settimanale di Castellaneta, ma solo con i banchi alimentari. Da mercoledì 20 maggio torna in via sperimentale nelle piazze Caduti del Lavoro (via delle Spinelle incrocio via Aldo Moro) ed Europa Unita (via delle Spinelle zona stadio), le due aree che l’ufficio Suap e la Polizia Locale hanno individuato come nuove aree mercatali, per garantire sia l’accesso accessi tramite varchi, e assicurare spazi sufficientemente larghi per il montaggio degli stand. La decisione è il frutto della decisione del Sindaco Giovanni Gugliotti, diffusa con ordinanza n. 53 del 15 maggio 2020, che dispone in via sperimentale le nuove modalità del mercato settimanale, limitatamente ai titolari di banchi generi alimentari circa una cinquantina), e consente la vendita di frutta secca nelle giornate di sabato e domenica, ai due titolari di posteggi autorizzati in piazza Umberto I e in piazza Vittime del Crollo del 7 Febbraio 1985. In piazza Caduti del Lavoro sarà possibile acquistare i prodotti della terra, come frutta e verdura, piante, semi, fiori e frutta secca. In zona stadio, invece, spazio ai banchi degli insaccati, formaggi, carne e pesce. Ai varchi di accesso, la Polizia Locale consentirà l’ingresso a una persona per nucleo familiare (salvo chi porta con sé dei minori), munita di mascherina e guanti. All’interno dell’area si dovrà rispettare la distanza di almeno 1,5 metri tra le persone e il divieto di assembramenti. Il numero massimo di accessi è di due persone per ogni banco. Disposti anche alcuni obblighi per gli ambulanti, come il distanziamento di due metri tra i banchi, l’utilizzo di guanti e mascherine, oltre che la messa a disposizione alla clientela di gel igienizzante per la sanificazione delle mani e guanti monouso. Ai clienti si consiglia di preparare in anticipo una lista della spesa per evitare percorsi dispersivi all’interno del mercato; non è inoltre consentito sostare o intrattenersi una volta effettuati gli acquisti, in modo da consentire l’ingresso di altri clienti. Sono da osservare le consuete norme igieniche sanitarie indispensabili per la prevenzione del contagio e lavarsi accuratamente le mani non appena arrivati a casa. «Dopo le restrizioni della fase 1, registriamo un ulteriore passo nella direzione di una riconquista della quotidianità, pur con nuove abitudini con le quali dobbiamo imparare a convivere - commenta il Sindaco Giovanni Gugliotti – per tutelare la salute della nostra comunità, senza abbassare la guardia. Il ritorno al mercato settimanale, seppure limitato al momento ai soli generi alimentari e disposto in nuove location, avverrà in via sperimentale e valuteremo già dopo mercoledì se saranno necessari aggiustamenti e come intervenire, consapevoli che certe procedure come distanze, l’uso di guanti e mascherine, entreranno a far parte della nuova routine quotidiana».

Taranto: 18 maggio, negozi di vicinato tutti aperti
Taranto: Orchestra Magna Grecia, ‘Dolore per morte Ezio Bosso’