Taranto: Arsenale Marina Militare apre le porte alla cittadinanza

Cultura, musica e spettacolo
02.05.2022 16:33

Giovedì 5 maggio, dalle 09:00 alle 18:00, la Direzione dell’Arsenale, in accordo con il Comando Marittimo Sud e in collaborazione con CONFAPI Industria Taranto, ha organizzato una giornata di apertura a beneficio della cittadinanza.

Una giornata di condivisione delle sinergie che da sempre legano l’Arsenale Militare, la Città di Taranto, le realtà imprenditoriali del territorio e durante la quale la popolazione potrà visitare lo stabilimento, gli stand dell’industria locale e la Mostra Storica. L’ingresso avverrà dalla porta principale, sarà libero, senza prenotazione e con mascherina ffp2 indossata.

Approfondimento L’Arsenale Militare Marittimo e la Città di Taranto sono due realtà intimamente correlate, il cui rapporto è intessuto di tanti momenti intensi, che hanno consolidato un legame profondo e secolare: l’orologio insieme alla sirena dell’Arsenale hanno scandito per oltre un secolo il ritmo della vita cittadina.

Il sodalizio tra la città di Taranto e il suo Arsenale affonda le radici nella seconda metà dell’800, quando l’area urbana aveva iniziato a superare, timidamente, i naturali confini dell’isola, per svilupparsi nel nuovo borgo, incontrando, come limite a Levante, proprio le mura del grande stabilimento militare, nel quale verranno costruite e manutenute, negli anni successivi, le navi della Regia Marina prima e della Marina Militare poi.

Le officine dell’Arsenale sono state popolate da maestranze provenienti da ogni angolo della Puglia, contribuendo al mantenimento in efficienza delle navi, sia durante che dopo i due conflitti mondiali, annoverando tanti interventi di riparazione e ricostruzione su navi militari e civili, nazionali e alleate, tenendo alto l’onore e il prestigio dell’Italia.

Da un glorioso passato a un presente in fermento: i cancelli dell’Arsenale si riaprono per tutti il 5 maggio. (Comunicato stampa)

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Volley: Prisma Taranto, tre giocatori convocati in nazionale