BASKET

Basket C/Gold: Cus Jonico Taranto, coach Olive ‘Siamo in crescita’

Il tecnico rossoblu analizza la bella vittoria con Monopoli: ‘Intensità difensiva e apporto dalla panchina’

Comunicato stampa
29.10.2019 16:56


Tre vittorie in quattro partite e uno scalpo importante come quello di Monopoli battuto domenica al PalaFiom. Il Cus Jonico Basket Taranto si gode il buon inizio di stagione solo in parte incrinato dal ko di Molfetta contro l’attuale capolista e unica imbattuta della Serie C Gold. Ad analizzare il successo sulla Action Now ci pensa coach Davide Olive che sottolinea subito il lavoro di équipe: “Abbiamo preparato bene la gara contro Monopoli grazie al lavoro di tutto lo staff a cominciare dal mio assistente, coach Carone, per finire col preparatore atletico Diciolla. Monopoli sapevamo essere una grande squadra con un roster profondo, forse il più completo come rotazioni e fisicità. Nel primo quarto abbiamo faticato a prendere le misure in attacco e loro facevano sempre canestro. Nel secondo quarto abbiamo intensificato il lavoro in difesa, anche la panchina ha dato una grossa mano. Fondamentale è stato da questo punto di vista il recupero di Gianluca Salerno per dare un cambio valido a Grosso in cabina di regia e per variare il gioco. Però hanno risposto tutti, tenere una squadra come Monopoli a 62 punti credo che sia stata una bella impresa”.

Un mese esatto di campionato, 4 gare e 6 punti sono un primo paletto per fare un primissimo bilancio a cui il tecnico non si sottrae tornando anche sullo scivolone di Molfetta: “è stato un ko che ci poteva stare su un campo difficile in cui abbiamo alla fine pagato caro solo 5 minuti di passaggio a vuoto ma non dimentichiamo che siamo un gruppo giovane che può avere di questi alti e bassi. Ho sempre detto che questa è una squadra giovane, tolti i due stranieri e l’esperienza di Grosso, viviamo sull’entusiasmo, ma anche l’inesperienza di un gruppo giovane che può avere alti e bassi. Non abbiamo ancora la profondità di roster di alcune squadre di alta classifica come la stessa Monopoli, Ostuni e Molfetta. Però siamo tranquilli, stiamo lavorando nelle migliori condizioni e vogliamo migliorare domenica per domenica”.

Chiosa finale sul tifo del Palafiom che ha spinto il Cus Jonico alla vittoria: “Mi piace quando l’ambiente, il palazzetto, diventa caldo. Contro Monopoli per la prima volta il Palafiom mi ha trasmesso qualcosa, si è fatto sentire e ci ha sostenuto per tutta la gara. Speriamo che la gente risponda sempre presente in maniera così numerosa e rumorosa, e noi faremo di tutto per meritarci questa massiccia presenza”.

Grottaglie: Sorpreso con circa 70 grammi di hashish, arrestato ragazzino di 16 anni
Serie D: Girone H, la formazione Flop della 9a Giornata