Ciclismo 2022: ripartono gli appuntamenti più attesi

ALTRI SPORT
04.03.2022 16:44

Lo spettacolo del ciclismo è pronto per ripartire con una nuova ed entusiasmante stagione, ricca di giri e tappe in tutto il mondo. A partire dalla Milano-Sanremo di marzo, che aprirà la stagione dei grandi giri, passando per le Fiandre, la Francia e il Belgio, fino alle tre corse più attese: Giro d’Italia, Tour de France e Vuelta. Ecco, dunque, tutte le date da segnare a calendario e gli eventi più attesi del grande ciclismo, con curiosità e i favoriti alla vittoria nelle scommesse sportive.

La prima data da segnare a calendario per questo nuovo anno di ciclismo è sicuramente il 19 marzo, con l’avvio della Milano-Sanremo, che darà il via alla primavera delle Classiche Monumento: Giro delle Fiandre il 3 aprile, Parigi-Roubaix il 17 aprile, Liegi-Bastogne-Liegi il 24 aprile. In Italia si tornerà a correre dopo il Giro degli Emirati Arabi, iniziato il 20 febbraio e terminato il 26. Ad avere la meglio nel UAE Tour 2022 è stato, come da previsioni iniziali, lo sloveno Tadej Pogačar. Il ciclista del team di casa UAE Emirates ha trionfato ha trionfato completando il percorso in 25h38'16" e vincendo due delle sette tappe corse negli Emirati.

Pogačar, nonostante sia risultato tra i migliori ciclisti del 2021 e abbia iniziato al meglio questo 2022, non è comunque tra i favoriti della Milano-Sanremo. Secondo gli esperti di scommesse sportive, infatti, a partire col favore dei pronostici è Caleb. Il velocista della Lotto Soudal ha avuto ottime prestazioni nel Tour des Alpes Maritimes et du Var 2022, migliorando molto in salita e prenotando un posto tra i favoriti del giro in Italia. I bookmaker lo quotano per la vittoria a soli 4.7, mentre per Pogačar sembrano esserci meno chance, dato a ben 16.00.

I veri valori e lo spettacolo migliore si vedranno però solo a maggio, con l’inizio del Giro d’Italia, fissato per il 6. L’edizione numero 105 del Giro prenderà il via da Budapest, in Ungheria, per la Grande Partenza, la quale prevede due frazioni in linea e una cronometro individuale. Ad avere la meglio nell’ultima edizione del Giro fu Bernal, maglia rosa dalla 9° all’ultima tappa e grande dominatore della seconda parte. Dopo un ottimo inizio del nostro Ganna, che riuscì a vincere la prima tappa e mantenersi in testa alla classifica generale per le prime tre, ad inserirsi nella corsa alla vittoria sono stati De Marchi e Valter. I favoriti in questo 2022 saranno sicuramente Vincenzo Nibali, che proverà a tornare al trionfo dopo i successi del 2013 e 2016, e Richard Carapaz, campione olimpico nella prova in linea e vincitore della Corsa Rosa nel 2019. Sempre tra i possibili vincitori nelle scommesse sportive lo stesso Bernal, che vorrà ripetersi e mantenersi agli stessi altissimi livelli dello scorso anno.

Archiviato il Giro d’Italia sarà poi il turno del Tour de France, che inizierà il 1° luglio e terminerà il 24 dello stesso mese. La corsa ciclistica più famosa del territorio transalpino partirà dalla Danimarca con una cronometro di 13 km a Copenaghen, "il paradiso delle bici", seguita da altre due tappe danesi prima dello sconfinamento in territorio francese. In questa edizione del Tour, la 109°, si tornerà inoltre a correre al Col du Granon dopo ben 35 anni. Lo scorso anno a vincere il giro fu lo sloveno Pogačar, seguito in classifica generale da Vingegaard e dal rivale colombiano Carapaz. Per Pogačar fu un vero e proprio dominio, con la testa della classifica conquistata alla 7° tappa e mai più abbandonata fino all’arrivo a Parigi. Proprio per questo motivo anche quest’anno sarà lui il favorito numero uno nelle scommesse sportive, coi bookmaker che lo quotano 2.3, mentre Roglic è dato a 3 e Vingegaard a 7.

L’ultimo grande giro di questo 2022 si correrà poi in terra spagnola, con la Vuelta, giunta ormai alla 77° edizione. Il giro spagnolo avrà inizio in Olanda, per la precisione a Utrecht il 19 di agosto, per poi terminare sulla Gran Via di Madrid con un circuito di dieci giri nel centro della capitale spagnola. Nel 2021 a trionfare fu Roglic, giunto al terzo successo consecutivo nella corsa a tappe spagnola. Lo sloveno si impose anche nell’ultima tappa, la cronometro Padron-Santiago de Compostela di 33.8 chilometri. Anche se mancano diversi mesi all’inizio della Vuelta e tutto può succedere, è già chiaro chi siano i favoriti alla vittoria della maglia rossa per le scommesse sportive. Tra questi sicuramente il campione in carica e vero dominatore degli ultimi anni nella penisola iberica Roglic, seguito poi dal connazionale Pogačar e da Bernal.

Il grande ciclismo è dunque pronto a tornare nel vivo e a regalare emozioni agli appassionati di tutto il mondo, con giri e classiche monumento a farla da padrone. Tanti gli appuntamenti da segnare a calendario e da non perdersi. I protagonisti dello scorso anno hanno sempre più voglia di mettersi in gioco e conquistare podi e trofei, ma sarà l’asfalto delle vie di tutta Europa a dire chi tra loro sarà il più veloce e costante!

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Volley C/F: PM Potenza torna in campo dopo due rinvii