TARANTO

Taranto: La carica di Manzo, 'Non siamo quelli di domenica scorsa’

Il difensore a Blunote: 'Serve un filotto di successi, scoraggiarsi non servirebbe a nulla'

Alessio Petralla
05.10.2019 11:40

Un passo falso che proprio non ci voleva quello interno con il Sorrento che, però, vista l’importanza e il fascino della sfida di domenica in quel di Foggia dev’essere totalmente messo da parte. A commentare il tutto e presentare il derby, a Blunote, è l’espertissimo difensore centrale rossoblù Luigi Manzo: “Col Sorrento è andata male: è stato un altro passo falso casalingo e per questo siamo dispiaciuti. Guardiamo avanti e ci siamo allenati per essere pronti in una gara tosta come quella di Foggia”.

FORMAZIONE: “Stiamo tutti bene”.

IL FOGGIA: “In casa vorrà fare una gran gara. Stanno facendo bene ed è una realtà importante. Di contro, siamo chiamati a pensare a noi e a giocare con grande personalità”.

LA GARA: “Dovremo essere concentrati fino alla fine al di la di Iadaresta o altri pericoli. Loro sono una squadra importante come noi”.

IL CAMPIONATO: “Le squadre che sulla carta dovrebbero fare grandi cose hanno avuto qualche problema e non sono, ancora, uscite fuori. In questo girone con un paio di vittorie rientri nel gruppone di testa. Serve un filotto di successi anche perché troveremmo fiducia e diventerebbe tutto più facile. Altrimenti i problemi sarebbero di più”.

LA DIFESA: “In fase difensiva non subiamo chissà quante palle gol. I miei compagni di reparto sono validi e si allenano con applicazione ma evidentemente non basta e bisogna dare di più. Guai a perdere la fiducia: scoraggiarsi non porta a niente”.

AVVIO STENTATO: “Siamo amareggiati e dobbiamo dare tutti di più. Non è possibile che una formazione come la nostra abbia queste difficoltà: abbiamo una rosa ampia costituita da calciatori importanti. Domenica siamo ricaduti in un ko ma soprattutto in una prova opaca: non possiamo essere questi…”.

Si ringraziano:

Foggia-Taranto: Un minuto di silenzio prima dell’inizio del match
Taranto: Controlli alle fermate degli autobus di linea, sequestrati 4 coltelli e due persone denunciate