Turco: ‘Emendamento per Tfr anticipato a lavoratori Ilva e Alitalia’

CRONACA
12.11.2021 19:05

“Abbiamo presentato un emendamento al Dl Fiscale per consentire ai lavoratori ammessi al passivo di Alitalia e Ilva in amministrazione straordinaria di chiedere il pagamento anticipato del Tfr e delle spettanze maturate, senza dover attendere la chiusura della procedura concorsuale. Per poter accedere al pagamento, attualmente questi lavoratori devono presentare domanda, essere ammessi al passivo della procedura concorsuale e attendere l’approvazione del piano di riparto, con tempi biblici. In caso, poi, di mancato pagamento per insufficienza di risorse, i lavoratori ammessi al passivo della procedura concorsuale possono chiedere il pagamento del credito riconosciuto al fondo di garanzia dell’Inps. Con l'emendamento a mia prima firma si introduce una procedura semplificata che prevede la possibilità da parte dell’Inps di anticipare, dopo la comunicazione di ammissione al passivo, il pagamento del credito riconosciuto ai lavoratori, riducendo notevolmente i tempi di pagamento. Si tratta di un passo che va fatto per garantire ai lavoratori e alle loro famiglie la forte presenza dello Stato in un momento in cui devono già affrontare il dramma della perdita di lavoro. E’ dal 2015 che i lavoratori ex Ilva in amministrazione straordinaria attendono invano il pagamento, nonostante il riconoscimento del credito maturato, e non è possibile farli attendere ancora altri anni, considerando che la procedura concorsuale è ancora in itinere e non si prevedono tempi brevi per la sua chiusura”. Lo comunica in una nota stampa il senatore Mario Turco, Vicepresidente designato del M5S e primo firmatario dell’emendamento. (CS)

Assicurazione auto/moto? Risparmia con Lilla Assicurazioni
Ex Ilva: Bonelli, ‘Incredibile Bernabè, chiede a tarantini di aspettare 10 anni’