Boxe: Due giornate di pugilato alla masseria Ruina di Lizzano (Taranto)

ALTRI SPORT
21.05.2021 09:13

La Quero-Chiloiro approfitta della bella stagione per organizzare il primo evento all'aperto dell'anno nelle giornate del 22 e 23 maggio, sullo sfondo rupestre della masseria Ruina che il vicepresidente societario Goffredo Santovito mette a disposizione, per la quarta volta, nell'ormai convenzionale mese di maggio, per proporre due belle giornate all'insegna dello sport e della boxe. Una figura da sempre fondamentale per la stellata società tarantina quella del suo vicepresidente Santovito, parte integrante della “famiglia Quero” e grande appassionato del pugilato e dei suoi nobili valori. Il Trofeo Masseria Ruina che giunge alla sua quarta edizione, si svolgerà rigorosamente a porte chiuse, e segue le tre edizioni precedenti vinte nel 2017 da Emanuele Pepe, nel 2018 e 2019 da Giovanni Rossetti, edizione speciale quella del 2019 che ha fatto da contesto per l'esordio nel professionismo di Cosimo Attolino. E anche quest'anno, il clou della manifestazione sarà un incontro professionistico che vedrà il rientro sul ring del mediomassimo Francesco Castellano, il pugile originario di Mottola che non ha voluto rinunciare al suo sogno della boxe dopo cinque anni di inattività, in cui ha aperto la sua società pugilistica a Mottola ed è diventato marito e papà. Castellano nei due anni di dilettantismo ha raggiunto un record di 18 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte, poi nel 2016 ha fatto il passaggio pro che gli è costato 4 vittorie, 1 pari e 2 sconfitte; con queste carte, sabato affronterà il pisano Alessandro Benedetti, l'avversario della storica Pugilistica Galileo Galilei che ha invece uno score da dilettante di 12 vittorie, 5 pari  e 15 sconfitte e due match pro, 1 vinto e 1 perso. Si prospetta un match infuocato e interessante dal punto di vista agonistico tra due fighters che venderanno cara la pelle per proclamarsi vincitori. Prima del match professionistico, sabato 22 a partire dalle ore 16.30 si svolgerà l'interregionale Puglia-Lazio tra giovanissimi pugili di ben 12 società che si affronteranno in 11 match per le qualifiche schoolboy, junior e youth. L'occasione è da considerarsi di gran pregio e vede la Quero-Chiloiro in linea con la FPI nell'obiettivo comune della “ricerca del talento”. Con i colori tarantini combatterano gli youth 75 kg Angelo Palmisano, 69 kg Cosimo Sardelli e Alessandro Donvito, 52 kg Antonello Maraglino, e lo junior 66 kg Gaetano Barbati. La giornata di domenica 23 maggio, sarà aperta alle ore 10 del mattino dall'allenamento all'aperto di ventiquattro atleti amatori Gym Boxe della palestra Quero che faranno sessioni di sparring di light boxe; nel pomeriggio, alle ore 16.30, si terranno sette match dilettantistici per le categorie Elite maschili e femminili tra le società pugliesi e lucane. Gli appassionati di boxe potranno seguire il IV trofeo Masseria Ruina nella diretta trasmessa nel gruppo Facebook “Pugilistica Quero-Chiloiro”. (CS)

Commenti

Taranto: Giuseppe Stea consegna al sindaco Melucci il suo libro
Taranto: Trasporto lavoratori agricoli per contrastare fenomeno caporalato