Taranto: Vietri, ‘Comune finanzia attività vietate da norme anti Covid, sperperando risorse pubbliche’

CRONACA
18.03.2021 11:06

L’amministrazione comunale di Taranto organizza esibizioni all’aperto vietate dalle restrizioni anticontagio da tenersi tra marzo e aprile. Ignorando infatti le misure in vigore per il contenimento della diffusione del covid 19 con una delibera di giunta si autorizzano “12 rappresentazioni della durata ciascuna di circa 12 minuti nei luoghi più significativi della città dando modo all’ associazione di esprimersi per il pubblico” finanziando una associazione già coinvolta dal comune in altre attività. Si autorizza tutto ciò incuranti inoltre che Taranto sia inserita in zona rossa e che vige il divieto di stazionamento in luoghi pubblici imposto a tutti i cittadini che quindi non potranno fermarsi per assistere a queste performance artistiche. Uno sperpero dunque di denaro pubblico che l’amministrazione dice di voler essere un regalo per i tarantini pubblicando poi le esibizioni sul canale facebook del comune. Una soluzione ancor più senza alcun senso logico in quanto i tarantini che posseggono una connessione a internet possono andare tranquillamente su youtube, che è un canale aperto e gratuito, e visionare qualsiasi contenuto riguardante la musica e l’intrattenimento senza che l’amministrazione continui a distribuire contributi a proprio piacimento con i soldi dei cittadini che, così spesi, finiscono per rappresentare solo un beneficio per chi li riceve. Per tutte queste ragioni ho chiesto al sindaco di ritirare la suddetta delibera che finanzia attività che al momento la legge vieta; attività che tutti gli altri operatori dello spettacolo- che non prendono contributi dal comune- come anche gli artisti di strada, si stanno astenendo dallo svolgere. Inoltre, nella mia istanza ho evidenziato al sindaco Melucci che sarebbe quanto mai opportuno emanare un apposito bando per consentire a tutti gli operatori interessati di poter presentare all’amministrazione comunale i propri progetti culturali e di spettacolo da realizzare non appena si inizierà a tornare alla normalità. In questo modo si eviterebbero delibere singole per ciascun soggetto richiedente e si dimostrerebbe di essere realmente al fianco di tutti i lavoratori del settore cultura e intrattenimento, anch’essi, fortemente colpiti in questo anno di pandemia. (Comunicato Giampaolo Vietri, Capogruppo Fratelli d'Italia al Comune di Taranto )

Commenti

Taranto: Associazione Genitori Tarantini ha incontrato il prefetto Martino
Taranto inedita e suggestiva, Taranto ‘Terra dei fiumi’