Castellaneta: Scena dei Ragazzi, 18 luglio si parte con La storia di Hansel e Gretel

Foto Tea Primiterra
Cultura, musica e spettacolo
14.07.2021 11:31

Al via gli appuntamenti de La Scena dei Ragazzi a Castellaneta, promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Il 18 luglio, all’Auditorium Stella Maris di Castellaneta Marina, è in programma “La storia di Hansel e Gretel” del Teatro Crest (età consigliata, dai 6 ai 12 anni). In tempi di recessione economica, raccontare ai bimbi della società dei consumi una favola che prende avvio proprio dalla prosastica difficoltà di un padre e di una madre a sfamare i figli può non essere un esercizio di stile. Del resto, le favole non lo sono mai. Quali ansie d’abbandono, paura di non vedere soddisfatti i propri bisogni, quali fantasmi prendono corpo in bambini che sentono minacciata la propria avidità di benessere? Uno spettacolo sospeso tra realtà e favola, perché i bambini imparino a dare valore alle cose e soprattutto alla loro capacità di discernere e conquistarle, a superare la dipendenza passiva, quella dai genitori e quella...dall’abbondanza. Il 28 luglio, all’Anfiteatro Comunale, da non perdere “Nel castello di Barbablù” di Kuziba Teatro (età consigliata, dai 7 anni in su). Dentro questa storia c'è un castello, dentro al castello c'è un uomo dalla lunga barba blu, e poi ci sono una giovane sposa, una sorella, una madre, due fratelli e un labirinto di corridoi, porte e scale tutto da scoprire. Dentro questa storia ci sono i giochi che si fanno al buio, i segreti sotto i tavoli, i divieti che i genitori impongono ai figli e c'è una piccola chiave che apre la porta di una stanza proibita. Proibita fino a quando lei, la giovane sposa di Barbablù, non decide di ascoltare il suo istinto e aprirla.  “Nel castello di Barbablù” è un viaggio avventuroso dentro ciò che non conosciamo ancora di noi e del mondo che ci circonda, è un percorso dentro la curiosità che ci permette di sfidare le nostre paure e che ci racconta di come a volte la disobbedienza può essere un passaggio importante per diventare grandi. Infine, il 31 luglio sempre all’Anfiteatro Comunale, ci sarà “All’inCirco Varietà”, di Lannutti e Corbo/Associazione P.I.P.P.U. Si tratta di un crescendo pirotecnico di comicità, acrobazia, magia, poesia e follia. Lannutti&Corbo danno vita a un varietà surreal-popolare, popolato da personaggi bizzarri e assurdi: un imbonitore, una soubrette, Saverio l’oggetto del desiderio, un acrobata che vuole vivere in un mondo alla rovescia un ventriloquo muto, Frank-Stein, il mago della Maiella con la sua assistente, e tanti altri. (CS)

Commenti

Taranto: Inaugurazione Centro Anziani Magna Grecia di via Lago di Varano
Ex Ilva: Quattro consiglieri chiedono a sindaco nuova ordinanza chiusura