Atletica Leggera: Il tarantino Luca Semeraro tra i big ai tricolori assoluti

ALTRI SPORT
27.02.2022 15:43

Si è conclusa sabato 26 febbraio u.s. la brillante stagione indoor dell’astista Luca Semeraro con la partecipazione ai Campionati Italiani individuali Assoluti al Palaindoor di Ancona, la massima rassegna nazionale per il panorama dell’Atletica Leggera.

Il nono posto nella classifica finale della gara di Salto con l’Asta, in una bellissima gara con una progressione molto selettiva, ha coronato una fantastica stagione al coperto dell’atleta ionico, che ha eguagliato con la misura di 4,90m il suo primato personale assoluto, ottenuto il 5 febbraio scorso sempre ad Ancona durante i Campionati Italiani di Categoria dove aveva conquistato, non solo il bronzo, ma anche la qualifica alla finale tricolore della categoria Assoluti.

Luca pertanto ha avuto la possibilità di confrontarsi con i big della disciplina mancando di poco l’attacco ai 5 metri (misura confine per gli atleti d’elite) nei tre tentativi in progressione gara, ma ha anche assaporato il clima di una competizione ad altissimo livello in tutte le discipline con la presenza, in campo di gara di Marcel Jacobs o sugli spalti, in qualità di padrone di casa, di Gianmarco Tamberi.

Proprio durante i salti di riscaldamento della gara di salto con l’asta maschile alla quale partecipava il nostro Luca si sono vissuti minuti di commozione per il minuto di raccoglimento per le vittime della guerra in Ucraina, tenutosi con il palazzetto a luci spente con i soli colori della bandiera dell’Ucraina proiettati sullo sfondo.

Molti non sanno che per gli atleti del sud la stagione al coperto non è mai facile in quanto, se da un lato rispetto agli atleti delle zone più a nord Italia qui da noi il clima ci permette (non sempre) anche d’inverno gli allenamenti all’aperto, d’altro canto non esistono strutture indoor nell’intero sud Italia e pertanto per gareggiare al coperto, anche in fase di preparazione per gli appuntamenti più importanti, bisogna macinare chilometri ogni weekend, non trascurando il fatto che allenarsi all’aperto per poi gareggiare al coperto è un’ulteriore difficoltà da gestire. Anche per questo motivo Luca si ritiene soddisfattissimo di questa stagione che lo vedeva ai nastri di partenza con il primato personale indoor di 4,75 migliorato tre volte in questa stagione e con un primato personale outdoor di 4,85m, battuto anche quello durante la stagione al coperto.

E ora appuntamento alla stagione all’aperto con l’obiettivo di superare i 5 metri quanto più possibile. (CS)

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Taranto: Martedì 1 marzo Carnival Party al teatro Orfeo