Matera: Due concerti per il Fadiesis Accordion Festival 2021

Venerdì 8 e sabato 9 ottobre

Cultura, musica e spettacolo
07.10.2021 13:36

Due serate, due concerti in luoghi che si aprono anche a visite guidate, per l’omaggio a Astor Piazzolla che il Fadiesis Accordion Festival (Faf) rivolge al Maestro argentino del tango nel 100° anniversario della nascita. La decima edizione in Basilicata e l’undicesima a Pordenone del Fadiesis Accordion Festival, evento internazionale dedicato alla fisarmonica, dopo il tutto esaurito dei concerti tenuti ad agosto in Basilicata, riprende per la sezione autunnale dalla città dei Sassi. A Matera venerdì 8 e sabato 9 ottobre, si terranno due concerti. A Palazzo Viceconte, venerdì 8 ottobre con inizio alle 20:30, il sax di Marianna Di Ruvo incontrerà la fisarmonica di Ilenia Stigliano. Il duo eseguirà un programma ricco di scorci e di colori: dalle Danze Popolari Rumene di Bartok al Tango pour Claude e Sertao di Galliano e alle celebri Adios Nonino e Oblivion di Piazzolla. Un viaggio a ritmo di danza tra le culture musicali popolari, da oriente a occidente, con il suono caldo e travolgente di due strumenti in grado di creare atmosfere affascinanti ed entusiasmanti. Sarà il Museo Ridola, sabato 9 ottobre con inizio alle 20:30, a ospitare il duo Tango Sonos: i fratelli Antonio e Nicola Ippolito. Antonio al bandoneón e Nicola al pianoforte proporranno un programma dedicato al tango e che comprende l’esecuzione di musiche originali scritte per il Duo, con una attenzione particolare a Piazzolla. Realtà consolidata nel panorama concertistico internazionale, con progetti che spaziano dalla musica barocca ad acclamate interpretazioni del Tango di Astor Piazzolla e dei grandi maestri argentini, il duo Tango Sonos è attualmente impegnato in progetti di ricerca e incisioni discografiche di musiche originali scritte per loro da compositori contemporanei. Entrambi i concerti saranno preceduti, alle 19, da visite guidate che consentiranno al pubblico di ammirare le collezioni di Palazzo Viceconte e del Museo Ridola. Per partecipare ai concerti e alle visite guidate, è necessaria la prenotazione, il green pass e il rispetto delle norme anti Covid 19. Il biglietto d’ingresso per ciascun concerto è di 10 euro. La visita guidata al Museo Ridola prevede un biglietto di 5 euro, oltre a quello per l’ingresso al Museo. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli organizzatori al numero: 348 2602909. “Ancora una volta il Fadiesis Accordion Festival favorisce scambi culturali e collaborazioni, abbracciando istituzioni, associazioni, artisti, per collegare luoghi, culture e persone – afferma Gennaro Loperfido, referente in Basilicata dell’Associazione Fadiesis di Pordenone – In questa sezione autunnale del festival internazionale fisarmonicistico rinnoviamo la partnership con l’Ensemble Matè Solisti Lucani e ritroviamo la splendida accoglienza di Palazzo Viceconte e del Museo archeologico nazionale Domenico Ridola. La direttrice del Museo Nazionale di Matera Annamaria Mauro e la famiglia Viceconte aprono le loro sale al Fadiesis Accordion Festival, così come per i concerti di questa estate. Apprezzati da un folto pubblico che ci segue con affetto da anni e che contiamo di rivedere l’8 e il 9 ottobre. Purtroppo le difficoltà dovute all’emergenza pandemica, soprattutto in tema di viaggi internazionali, non ci ha permesso di realizzare l’annunciato concerto in collaborazione con l’Eu – Japan Fest. L’esibizione dei fisarmonicisti nipponici è solo rinviata”. Il Fadiesis Accordion Festival, realizzato in collaborazione con Matè – Solisti lucani, è inserito nel calendario Destinazione Matera del Comune di Matera. Anche per l’edizione 2021 del Fadiesis Accordion Festival c’è il significativo e fondamentale supporto di sponsor privati: aziende del settore della climatizzazione riunite sotto il claim il clima che fa cultura. Per ulteriori informazioni sul Festival Internazionale Fisarmonicistico:
https://accordionfestival.fadiesis.org/ (CS)

Risparmia su assicurazione auto/moto 🚗💰🏍 con Assicurazioni Lilla
Teatro Koreja: Riparte Strade Maestre con Dragpennyopera delle Nina’s Drag Queen