Serie D

Taurino: ‘Il Taranto non può permettersi di mollare’

Il tecnico del Bitonto: ‘Ha il dovere di provarci fino alla fine per blasone, qualità e investimenti’

31.12.2019 14:35

Roberto Taurino - Foto Anna Verriello / Usd Bitonto Calcio
"Probabilmente, il Taranto è la squadra che ha mantenuto meno le attese: ai nastri di partenza sembrava l'organico più forte - ha detto Roberto Taurino a Il Nuovo Quotidiano -. Ha riaffidato la squadra a Panarelli, nonostante ci avessero provato con Ragno, un allenatore che aveva fato sempre bene in D. Il Taranto deve cercare di riaprire la corsa, per qualità, blasone e per quanto ha investito: non può permettersi di non provarci fino alla fine. C'erano squadre, come il Casarano, che avevano costruito organici importanti. Diciassette partite da giocare sono ancora tantissime, c'è spazio per tutti: a meno che Foggia e Bitonto non vadano sempre più forte".

CHI VINCERÀ? "E' ancora troppo presto, chi si è attardato non lascerà nulla di di inetentato e proprio per questo c'è margine per poter recuperare. E' chiaro che devono sperare in qualche passo falso delle prime due, Bitonto e Foggia, altrimenti è complicato per tutti. La difficoltà del campionato è così alta che non sarà semplice tenere il ritmo del girone d'andata. 'Non so chi vincerà, ma è un campionato bellissimo'.

F1: Il 2020 di Antonio Giovinazzi, ‘Sarà un anno importante per me’
Cultura: La Via Petrina, sei mesi di studi e attività