Latitante georgiano fermato a Fiumicino: nel 2019 aveva ‘colpito’ anche a Taranto

CRONACA
28.04.2021 13:32

Un pregiudicato  di nazionalità georgiana di 42 anni, ricercato sul territorio nazionale per un ordine di carcerazione emesso lo scorso agosto dal Tribunale di Taranto, è stato rintracciato all’Aeroporto di Fiumicino e arrestato dal personale della Polizia di Stato in sevizio allo scalo romano. Il 42enne, attualmente ancora residente a Bari, era appena sbarcato da un volo di linea proveniente da Istanbul ed al controllo dei documenti è risultato ricercato dalle Autorità Italiane per il reato di tentata rapina in concorso. Il georgiano, nel pomeriggio del 22 gennaio 2019 insieme a un suo connazionale anch’egli pregiudicato, aveva compiuto un furto a un supermercato di Viale Magna Grecia. I due ladri, dopo aver divelto le placche antitaccheggio a numerose bottiglie di liquore e averle nascoste negli indumenti personali, avevano cercato di eludere il controllo pagando alle casse solo una scatola di cioccolatini. Scoperti dai dipendenti del negozio, i due reagirono violentemente sia verbalmente che fisicamente con strattoni e schiaffi e per guadagnare la fuga lanciarono contro anche la lattina di birra. Provvidenziale fu l’intervento dei Falchi della Squadra Mobile che riuscirono a bloccare entrambi ed arrestarli in flagranza di reato. I poliziotti, già da qualche giorno erano sulle loro tracce, perché erano stati autori di altri simili furti nei supermercati del centro città. Dopo il previsto periodo di carcerazione, i due pregiudicati georgiani furono scarcerati in attesa del processo, rendendosi irreperibili sul territorio nazionale. (CS)

Commenti

Fuoritempo: Presentazione live streaming album ‘Madre’
EccPuglia: Il Corato si regala un bomber argentino