TARANTO

Teal Altamura: Il dg Martelli, 'Ce la giocheremo sfoderando le migliori armi'

Alessio Petralla
11.10.2019 13:15

Due squadre che vengono da due ko di fila Taranto e Team Altamura che domenica si daranno battaglia per risalire in classifica. A presentare l’incontro, a Blunote (ospite di Chi segna vince), è il dg Massimo Martelli: “Abbiamo subito due ko consecutivi: nel derby c’è stato dato contro un rigore per un fallo discutibile. Siamo chiamati a fare mea culpa sui nostri errori. Nelle prossime sfide dobbiamo fare meglio e soprattutto combattere a livello caratteriale”.

IL CALENDARIO: “Nessuno vorrebbe affrontare una delle squadre più forti del girone, qual è il Taranto, in questa situazione da un certo punto di vista ma sotto altri aspetti potremmo approfittarne. Veniamo da due sconfitte e moralmente siamo chiamati a tirare su l’asticella e aumentare la cattiveria agonistica che spesso ci ha contraddistinto”.

FORMAZIONE: “Dovrebbero essere tutti disponibili. Attendiamo il fine settimana per capire chi giocherà”.

IL TARANTO: “Il ds Sgrona, il Presidente Giove, il dg Montella e il tecnico Ragno hanno messo su un grandissimo organico. I risultati sono frutto di episodi. Gli ionici stavano per ottenere un ottimo pareggio in quel di Foggia ma sono stati beffati al 95’: questo fa male”.

IL CAMPIONATO: “Il bello di questo campionato è che è equilibrato ovunque. Non vedo squadre materasso: vedi il Nardò che ha uscito gli artigli battendo il Cerignola. Si tratta di un girone bellissimo. Chi sarà più gruppo e porterà avanti un concetto di gioco farà si che i valori aumenteranno. Bisogna tener sempre duro”.

IL LIVELLO: “Se ci basiamo sui numeri il campionato è equilibrato. Non è scadente: tecnicamente è valido anche perché se andiamo a vedere il gruppo I, in cui in testa c’è il Palermo, le altre compagini non hanno il valore che può avere il Cerignola e tante altre formazioni. Bisogna dare il tempo alle squadre di assemblarsi. Poi chi ha un tecnico nuovo deve cercare la quadratura”.

LA GARA: “Abbiamo sette punti e siamo in zona play out: con tre in più saremmo in alta classifica. Il distacco non si è formato. Il Taranto proverà a dare battaglia e fare la gara. Noi proveremo a giocarcela sfoderando le migliori armi e scendendo in campo con rispetto ma senza paura”.

Si ringraziano:

Brindisi: Fruci, 'Con il Foggia un match diverso dalla Coppa'
Juniores: Girone M, trasferta calabrese per il Taranto