Promozione

Spartan Boys Ginosa: Sconfitta evitata all’ultimo respiro

Sul neutro di Otranto, Cellammare firma il 2-2 con Melendugno. Presidente Castria: ‘Che carattere, in 9 ottenuto un pareggio incredibile’

Comunicato stampa
18.10.2020 20:29


Incredibile pareggio per gli Spartans Boys Ginosa, che al "Pasquale Nachira" di Otranto ottengono proprio all'ultimo respiro un prezioso 2-2 che consente di preservare l'imbattibilità in campionato. Gara molto agonistica, giocata a viso aperto tra due squadre che reciteranno un ruolo importante in questo campionato. Gli Spartans vanno in vantaggio al 9' con Picarelli, che gioca a sorpresa al posto di Panzarea, infortunatosi nel riscaldamento: il tiro da fuori area del talentuoso classe 2001 finisce sotto l'incrocio dei pali, beffando Nuzzaci. Il pari casalingo giunge cinque minuti più tardi con Perrone, che trasforma di testa un corner di Vigliotti. Al 18' il Melendugno opera addirittura il sorpasso: Brindisi realizza su assist di Permeti e dedica il gol alla moglie in dolce attesa. Spartans in 10 poco dopo per il rosso a Palmisano per fallo da ultimo uomo, ma i salentini non ne approfittano e la prima frazione di gioco si chiude sul 2-1 per il Goleador. Nella ripresa, dopo la bella conclusione di Cellamare al 65', è il Melendugno ad andare vicino alla marcatura con Brindisi, che colpisce la traversa su calcio d'angolo. Cinque giri d'orologio più tardi è Galeandro a mandare di poco a lato un assist di Collocolo. I rossoblu di Ginosa poi restano addirittura in 9 per l'espulsione di D'Elia per fallo su Martena. Quest'ultimo, a cinque minuti dalla fine del match, spreca il clamoroso colpo del ko a tu per tu con Laghezza. Il finale di gara riserva ancora grandi emozioni: Permeti si fa espellere e il Goleador resta in 10 e al 96', proprio all'ultimo respiro, è Cellamare a regalare un pari preziosissimo con una punizione dal limite. "Gli spartani non muoiono - commenta orgoglioso il presidente Domenico Castria - e con passione, cuore e carattere anche in 9 abbiamo ottenuto un pareggio incredibile". Soddisfatto ma amareggiato dalla direzione arbitrale il direttore sportivo Vincenzo Pulpito: "Arbitraggio non all'altezza delle due squadre scese in campo. Siamo felici di aver ottenuto un punto in trasferta contro un avversario difficilissimo dopo aver giocato una buona parte del match addirittura in doppia inferiorità numerica".

Goleador Melendugno – SB Ginosa 2 - 2

reti: 10’ Picarelli, 14’ Perrone, 18’ Brindisi, 96’ Cellamare

GOLEADOR MELENDUGNO: Nuzzaci, Permeti, Pellegrino, Longo (Castrignanò), Magnolo, Perrone, Delle Site (Verardi), De Mitri, Brindisi (Stefanizzi), Vigliotti (Fasiello), Martena (Conte). All. Castrignanò.

SB GINOSA: Laghezza (Ricci), Palmisano, Ventimiglia (Basile), Panzarea (Olindo), Camassa, Cirrottola, Barratta (D’Elia), Collocolo (Del Vecchio), Galeandro, Cellamare, Youmbi. All. Passarelli.

ARBITRO: Andrea Rutigliano di Lecce.

ESPULSI: Palmisano, D’Elia, Permeti.

DPCM, Sibilia: “Grave fermare calcio di base e giovani”
Coronavirus: Le principali novità del nuovo Dpcm