Basket B/M: CJ Taranto, Carone ‘Cominciato periodo intenso’

Coach Di Rocco (Formia): ‘Ci siamo battuti fino alla fine’

BASKET
25.03.2021 23:23

(Di Ilaria Petruzzi) Il CJ Basket Taranto convince anche nella seconda gara del girone D, Serie B Old Wild West. Il Palafiom per questo turno ha ospitato il team Meta Formia. Un inizio molto sprint per i tarantini che al termine del primo quarto sono avanti con uno scarto di venti punti. Nei successivi minuti di gioco le prestazioni si alternano fino ad un quasi totale black-out dei ragazzi di coach Olive che concedono qualche lusso di troppo agli ospiti, facendoli riavvicinare a -7. Un time out sblocca la situazione e riporta i rossoblu mentalmente in partita. I padroni di casa aggiungono un’altra vittoria (80-64) al bottino e si confermano indisturbati al primo posto del girone D. Formia esce a testa alta dalla gara. Super le prestazioni dei lunghi ionici Azzaro e Matrone entrambi in doppia doppia: il primo con 20 pt. e 12 rb., il secondo con 14 pt. e 10 rb.. Coach Di Rocco (Formia) ha commentato così la gara: “Per noi questa era una partita estremamente complicata. Venire qui è difficile per tutti. Eravamo coscienti della forza e della fisicità di Taranto e del buon momento psicologico a seguito della vittoria a Rieti. Avevo anche una dotazione in meno, il nostro Armando Verazzo oggi non era in partita perché si è infortunato alla caviglia la scorsa domenica. Sono moderatamente soddisfatto perché siamo rimasti vivi in partita, eravamo anche reduci dalla gara di domenica. Non era semplice. La battaglia al rimbalzo è stata problematica, 46 rimbalzi contro 28 la dice lunga del predominio in area della squadra di casa. I miei si sono battuti fino alla fine anche con una reazione di grande caparbietà ed orgoglio. Siamo riusciti ad arrivare fino al -7. Direi che ci possiamo ritenere soddisfatti. Il nostro obiettivo è rimanere in categoria. Ci siamo presentati con un buon punteggio nella seconda fase. Dopo aver incontrato le big Taranto e Nardò, adesso sfideremo squadre alla nostra portata. Penso che riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi“. Dall’altro lato del campo coach Carone ci tiene a dire la sua specialmente sul brutto momento vissuto tra terzo e quarto quarto: “Un normale calo di tensione. I ragazzi domenica hanno affrontato una partita importantissima, tra tre giorni c’è Cassino. Sul +20 c’è stato un calo mentale, è normale e succede in tutte le situazioni simili. Non c’è nulla di cui preoccuparsi. Capita a tutte le squadre”. Molto lo spazio concesso agli under durante questa sfida casalinga, fondamentale il riposo dei giocatori chiave in vista dei prossimi impegni: “Ne abbiamo bisogno perché andiamo incontro a periodi molto intensi, si giocherà ogni tre giorni. È necessario fare più rotazioni per permettere a chi fino ad ora ha giocato tanto di riposare, in modo che poi potranno dare il loro contributo in ogni partita“. Sull’esordio del neoacquisto Diomede tanta soddisfazione: “Manuel non lo scopro io. È un giocatore intelligente sia nel campo che fuori. Non è difficile inserirlo in un contesto di squadra, che si tratti del parquet o dello spogliatoio. Ha disputato una buona partita, ha eseguito quanto gli avevamo chiesto, adeguandosi al gioco del gruppo. Una prestazione molto soddisfacente“. Testa al prossimo match che non si preannuncia tanto semplice: “Cassino è un impegno difficile perché ha un roster di esperienza, sarà una trasferta complicata, da non sottovalutare”.

Commenti

Taranto: Marsili in lizza per il Pallone d’oro Serie D, ‘Un onore’
Taranto inedita e suggestiva, Taranto ‘Terra dei fiumi’