Cultura, musica e spettacolo

Sociale: Crocifisso sì, crocifisso no nelle scuole: se ne discute a Taranto

Giovedì 10 ottobre alle ore 9.30 nella saletta della Chiesa Sacro Cuore

Comunicato stampa
09.10.2019 11:11


Giovedì 10 ottobre alle ore 9,30 nella saletta della Chiesa Sacro Cuore in via Dante (ingresso via Fratelli Mellone) conferenza stampa sul tema: “Il Crocifisso nelle scuole italiane è lecito secondo la Corte dei Diritti dell’Uomo”. Intervengono: Don Luigi Larizza, Parroco della Chiesa Sacro Cuore di Taranto e l’avv. Nicola Russo, Giudice di pace. Favorevoli e contrari al crocifisso nelle aule delle scuole italiane: una controversia mai sopita tra cattolici e laici, che partì quasi un ventennio fa con una crociata da parte di Adel Smith, presidente dell'Unione musulmani d'Italia e del giudice Luigi Tostipromotori di una battaglia anti-crocefisso. La Corte europea dei diritti dell'uomo, con una sentenza definitiva, nel 2011 sancì che il crocifisso poteva restare affisso nelle aule delle scuole pubbliche italiane. “Il Crocifisso non è un simbolo discriminatorio, ma richiama valori civilmente rilevanti. Come non pensare alla nostra cultura che è intrisa di Cristianesimo e anche di ciò che ne è scaturito in termini di accoglienza e di integrazione? Il Crocifisso nelle aule scolastiche ha, dunque, una funzione simbolica, altamente educativa, a prescindere dalla religione professata da docenti e alunni" è quanto asserisce monsignor Stefano Russosegretario generale della Cei.  

Musica: ‘Black Thought’ è il titolo del primo album del Levity Trio di Gianlivio Liberti
Futsal C1/M: Azzurri Conversano, sei reti all'Arboris Belli