CRONACA

ArcelorMittal: Re David (Fiom-Cgil), ‘Una decisione inaccettabile’

La segretaria generale: ‘Assume carattere grave per le conseguenze industriali, occupazionali e ambientali’

04.11.2019 16:55


La decisione di ArcelorMittal è "inaccettabile. L'incontro con il governo, che chiediamo da settimane, diventa ormai urgentissimo", afferma la segretaria generale della Fiom-Cgil, Francesca Re David, in una nota. "Una decisione che assume un carattere grave per le conseguenze industriali, occupazionali e ambientali. È da tempo che noi evidenziamo forti preoccupazioni rispetto alla realizzazione dell'accordo. Il comportamento del governo è contraddittorio e inaccettabile: con il Conte 1 ha introdotto la tutela penale parallela agli investimenti e con il Conte 2 ha cancellato la stessa norma dando all'azienda l'alibi per arrivare a questa decisione", sostiene Re David. Da parte sua "l'azienda deve chiarire quali siano sue intenzioni rispetto dell'accordo e al piano di investimenti. In occasione dell'incontro fissato per stasera con la presidenza del Consiglio, la Cgil porrà la questione dell'ex Ilva come una priorità", conclude la leader della Fiom.

ArcelorMittal: Pd chiede al premier Conte di convocare subito l'azienda
Vianello: ‘Non ho votato per la continuità produttiva dell’ex Ilva di Taranto’