TARANTO

[Video] L’orrendo Taranto col Foggia nel servizio di Studio 100

Armando Borrelli
09.02.2020 17:43

La rete di El Ouazni permette al Foggia di espugnare Taranto e portare a casa 3 punti importanti per continuare a credere nella vittoria del campionato. Gli ospiti falliscono per due volte il pallone dello 0-2, ed i padroni di casa impattano con Oggiano il palo del possibile 1-1 al 97’.

La partita - Sembra partire meglio il Taranto con Olcese che calcia fuori e Cadili che ribatte il tentativo di Genchi nei primi 5 minuti di gioco, poi si comincia a far vedere anche il Foggia, che prima con il tentativo acrobatico di Tortori ed il tiro dalla distanza di Cittadino - entrambi giunti al 7’ - non inquadra lo specchio della porta, e poi trova il vantaggio al 12’: Tortori controlla un pallone a campanile e lo tocca verso El Ouazni che, dopo aver aggirato Luigi Manzo, batte Sposito con un diagonale. Al 25’ ed al 27’ Sposito e Fumagalli controllano senza patemi rispettivamente la zuccata di El Ouazni sulla punizione di Cittadino ed il calcio piazzato direttamente verso la porta di Genchi, con il numero 1 ospite che allo scoccare della mezz’ora fa suo anche il tentativo - sempre su calcio piazzato - di Stefano Manzo dai 35 metri. Al 33’ El Ouazni aggancia un rilancio lungo di Fumagalli servendo Campagna il cui tiro si spegne in Curva Nord, poi Olcese incorna tra le braccia del portiere ospite il cross dalla destra di Guaita, poi anche Sposito si supera sul tiro di El Ouazni su sviluppi di punizione dalla trequarti battuto da Cittadino, con proteste degli ospiti sulla battuta del seguente corner per una trattenuta ai danni di Tortori. Al 49’ il tiro di Allegrini viene deviato in corner e sugli sviluppi dello stesso Campagna riparte in contropiede ma calcia addosso a Sposito invece di servire il liberissimo El Ouazni a centro area. Al 60’ il Taranto lamenta un tocco di mano di Gentile in area prima del tiro a lato di Genchi, con Staiano che fallisce in seguito il pallone del possibile 0-2 calciando a lato. Al 61’ il Taranto gioca con Viscomi a terra ed Olcese supera con un sombrero Cadili ma calcia poi alle stelle da ottime posizione, poi Sposito controlla la zuccata di Cadili su punizione di Cittadino. Il Foggia rimane in 10 per il rosso diretto esibito a Di Masi al 68’ con il Taranto che però di fatto non riesce a creare vere occasioni da gol effettuando solo conclusioni imprecise che di fatto non impensieriscono Fumagalli, con il colpo di testa di Cuccurullo al minuto 89 che è di fatto la prima vera occasione dai gol per i rossoblù in superiorità numerica. Nel corso dei 6 minuti di recupero i rossoneri spezzettano frequentemente il gioco facendo scorrere il tempo e concedendo solamente un tiro altissimo di Van Ransbeeck al 95’ ed il clamoroso palo colpito di testa da Oggiano su cross dalla sinistra di Guaita, prima del triplice fischio del sig. Perri che decreta la fine dal match quando il cronometro segna il 98’.

Grottaglie 2020 Città europea dello sport: Programma presentato alla Bit di Milano
[Video] Foggia: Carafa, ‘Vittoria del sacrificio’