Calcio Varie

Coronavirus: Inter, Lukaku ‘Mi manca mio figlio, vado fuori di testa’

È il racconto della quarantena domiciliare dell’attaccante nerazzurro all’amico Ian Wright

19.03.2020 22:39

"Sono quasi andato fuori di testa un giorno. Non posso uscire, sono rinchiuso e mi manca la quotidianità: stare con mia mamma, mio figlio e mio fratello". È il racconto della quarantena domiciliare di Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter, sincero senza perdere in sorriso in una videochiamata con l'ex attaccante inglese Ian Wright e trasmessa sul suo canale Youtube. "E' brutto, non puoi avere contatti. Mi manca allenarmi e giocare di fronte ai tifosi. Inizi ad apprezzare ciò che hai e sono fortunato''.

Taranto: 5 giugno 1983, una delle partite più drammatiche
Coronavirus: Salgono a otto i positivi in Serie D