CRONACA

Taranto: ‘Parco del Mar Grande, è necessario imprimere un’accelerata al progetto’

Lo chiedono i consiglieri comunali Emidio Albani, Piero Bitetti, Vittorio Mele

Comunicato stampa
07.02.2020 20:48


Il sequestro dell’area nella zona costiera di Marechiaro a San Vito operato nei giorni scorsi da Polizia di Stato e Capitaneria di porto, ai quali va il nostro ringraziamento, divenuta negli anni una discarica a cielo aperto, ci consente di imprimere finalmente una accelerata al progetto per la realizzazione del Parco del Mar Grande. L’attenzione rivolta dalla giunta a quel meraviglioso tratto di costa ha fatto sì che venisse alla luce l'emergenza  ambientale. Abbiamo un motivo in più per bonificare quella zona e riconsegnarla all’uso pubblico mediante opere di rigenerazione urbana. Non vogliamo venir meno all’impegno assunto con i cittadini affinché quella porzione di territorio possa diventare un grande parco sottraendola così al degrado e all’inciviltà. Non vogliamo rinunciare alla realizzazione di percorsi fitness, di un grande parco giochi per bambini, di strutture ombreggianti e blocchi di servizi per il ristoro, alla innovativa Dog Beach, a pedane in legno per la balneazione e moli per l’attracco di piccoli natanti a remi e a pedali. Con un adeguato sistema di illuminazione e di video sorveglianza il parco sarà utilizzabile nelle ore serali e sarà raggiungibile anche attraverso una pista ciclabile. Continuiamo a lavorare sodo per rendere la nostra città più vivibile, per dare più servizi ai cittadini, per lasciarla ai nostri figli meglio di come l’abbiamo trovata.

I consiglieri comunali: Emidio Albani, Piero Bitetti, Vittorio Mele

Futsal B/M: Futura Matera, match playoff con il Limtola
Brindisi: Juniores, la sfida con Corigliano in diretta su Canale 85