CRONACA

Dall’Italia: Il Governo ha varato il nuovo codice della strada

Multe anche dai netturbini, autovelox in città, biciclette, revisione

Comunicato stampa
14.09.2020 23:44


Il Governo ha varato il nuovo codice della strada. Prevede che a comminare multe siano anche i netturbini e i dipendenti dei Comuni e delle società private che gestiscono la sosta regolamentata o che gestiscono i parcheggi di accertare le violazioni della sosta o della fermata. Lo stesso potere, compreso quello di disporre la rimozione dei veicoli, sarà concesso anche ai dipendenti delle aziende municipalizzate o delle imprese addette alla raccolta dei rifiuti urbani e alla pulizia delle strade. In questo caso, però, il potere di elevare multe in materia di sosta o di fermata sarà limitato ai casi “connessi all’espletamento delle predette attività”. Ciò, però, non vuol dire che potranno farlo solo se l’auto intralcia lo svuotamento di un cassonetto.Ancora, telecamere anche per sanzionare il divieto di accesso o di transito; arriva la banca dati dei permessi invalidi. Bici contromano, novità che era nell’aria da tempo: con ordinanza del sindaco, e previa installazione di apposita segnaletica, sulle strade urbane di quartiere, locali, urbane ciclabili e sugli itinerari ciclopedonali le biciclette potranno circolare contromano, ma solo lungo la cosiddetta corsia ciclabile per doppio senso ciclabile, che potrà essere realizzata sulle strade con limite di velocità pari a 30 km/h o su quelle che fanno parte di una Ztl. Ciò “indipendentemente dalla larghezza della carreggiata, dalla presenza e dalla posizione di aree per la sosta veicolare e dalla massa dei veicoli autorizzati al transito”. Si chiamerà “doppio senso ciclabile”. Queste sono solo alcune modifiche, come riferisce Mino Salvi, delegato Uil Massafra.

Mino Salvi, delegato Uil Massafra

SerieC – Foggia: quattro reti al Fiuggi
Germania: difensore dell’Amburgo aggredisce tifoso avversario sugli spalti [VIDEO]