Rugby: Rovigo campione d’Italia, fa festa anche un ‘pilone’ tarantino

Nella finale, battuto il Petrarca: titolo assegnato dal Tmo che convalida meta a tempo scaduto

Francesco Rossi, pilone classe 1997 nato a Castellaneta
ALTRI SPORT
02.06.2021 23:21

La Femi Cz Rovigo è campione d'Italia nel rugby. Nella finale scudetto giocata oggi, mercoledì 2 giugno. al 'Plebiscito' di Padova ha battuto per 23-20 l'Argos Petrarca, che giocava in casa avendo vinto la stagione regolare del Top 10. La finale scudetto del rugby si è risolta a tempo scaduto, il titolo è stato assegnato dal videoassistente dell'arbitro, il Tmo. Il Petrarca Padova era avanti 20-16 quando, all'80', Greef (che nel Femi Cz Rovigo aveva preso il posto di Lubian al 17' st) è riuscito a schiacciare sulla linea di meta: l'arbitro Marius Mitrea ha avuto dei dubbi e ha chiesto l'intervento del 'Television Match Officer', Stefano Roscini. In un silenzio irreale la decisione è stata per la meta. Il pubblico rodigino è 'esploso', i giocatori del Petrarca si sono messi le mani nei capelli, e i tre fischi di fine match hanno proclamato Rovigo campione d'Italia col punteggio finale di 23-20 dopo la trasformazione del n.15 dei Bersaglieri, Menniti-Ippolito. A fare festa è anche il tarantino, di Castellaneta, Francesco Rossi. Pilone classe 1997, corona il suo sogno nel cassetto: vincere lo scudetto. 

Commenti

Polizza RCA auto/moto in scadenza? Scegli il meglio, scegli Magna Grecia Broker!
Scuola Calcio Novellino: Giovanissimi, esordio amaro in Coppa Puglia