BASKET

Basket C/Gold: Cus Jonico, Olive ‘Dobbiamo continuare a non porci limiti’

L’allenatore rossoblu torna sulla vittoria di Castellaneta e si proietta verso il prossimo match in casa contro la Bisanum: ‘Tutte le partite sono importanti, domenica sarà di nuovo dura’

Comunicato stampa
12.02.2020 21:41

“Il derby è stata una vittoria importante”. Non usa giri di parole coach Davide Olive per descrivere i due punti conquistati dal Cus Jonico Basket Taranto al Palatifo contro la Valentino Castellaneta.“Era una partita sentita per ovvi motivi, oltre che territoriali – continua il tecnico di Francavilla -. Loro venivano da un momento particolare, con il nuovo allenatore e davanti al proprio pubblico volevano fare una buona gara. Abbiamo disputato un primo quarto super indirizzando la gara nella giusta direzione, anche se loro l’hanno tenuta aperta fino alla fine perché a un certo punto ci siamo specchiati un po’ dando la possibilità alla Valentino di rientrare: in un palazzetto così caldo è stato un rischio, ma siamo stati bravi a gestire gli ultimi possessi”. Con i playoff in cassaforte, la classifica recita così: Monopoli 28, Molfetta 26, Taranto 24, Lecce 22. Coach Olive cita il suo mantra da inizio stagione: “Non voglio essere ripetitivo. Dalla prima giornata lavoriamo senza darci un obiettivo preciso. Siamo un gruppo giovane che, a parte Grosso, Salerno, Dusels e Bricis, non ha grande esperienza. Non ci poniamo limiti ma nemmeno obiettivi”. Ma una digressione sui valori in campo il tecnico rossoblu la fa: “Pensando a Vieste, prossimo avversario, dico che questo campionato ha dimostrato di essere sorprendente. Lecce che era in gran forma ha preso uno scivolone interno con Altamura. Ostuni che pareva essere in crisi è andata a vincere proprio a Vieste. Non c’è un quadro chiaro delle forze in campo. Bisogna avere la costanza, la concentrazione e un pizzico di fortuna a non avere infortuni. Sicuro le prime 5-6 squadre in classifica possono ambire a qualcosa di importante”. E allora ecco inquadrato il prossimo obiettivo, Cus Jonico-Bisanum: “Partita dura, Vieste all’andata ci ha messo in grossa difficoltà battendoci. Hanno giocatori di grande spessore come Compagnoni, Monier e Vranjkovic in grado di fare la differenza. Ma noi vogliamo riscattare il ko dell’andata e fare, come sempre, bella figura davanti al nostro pubblico che spero, si confermi numeroso al palazzetto”. Appuntamento dunque a domenica 16 febbraio, palla a due alle ore 18:30.

Grottaglie 2020 Città europea dello sport: Sport, turismo e cultura, in una vetrina internazionale
Coppa Italia D: Fasano storico, il poker al Tolentino vale la finale