Serie D

Grumentum: Finamore, 'Brindisi? Continua il calendario complicato'

Alessio Petralla
28.09.2019 12:01

Domenica il Grumentum è atteso da un’altra sfida delicata e importante sul difficile campo del Brindisi. A presentarla, facendo un passo indietro, a Blunote, è il tecnico Antonio Finamore: “La sconfitta con il Taranto nelle proporzioni è stata abbastanza pesante. Avevamo fatto benissimo tenendo il campo fino all’1-2 arrivato per via di un episodio di cui non voglio parlare. Fino a quel momento aveva regnato l’equilibrio. Sull’1-3 abbiamo avuto l’occasione per riaprirla. Ci siamo piegati davanti alla squadra più accreditata del girone per qualità dei singoli, capacità di soffrire e concretezza. Per vincere questo campionato servono queste caratteristiche. Andiamo avanti perché c’è un campionato da giocare”.

FORMAZIONE: “Per domenica prossima i ragazzi sono tutti disponibili. Si stanno allenando al meglio e la squadra è in crescita”.

IL BRINDISI: “Il calendario ci mette di fronte ad altri due impegni difficili. Nelle prime sei giornate, per noi, è stato molto complicato visto che ce la siamo vista con Taranto e Cerignola e ora sfideremo il Brindisi e il Casarano che sono tanta roba. Affronteremo tutte con lo stesso atteggiamento combattivo con la consapevolezza che ci sarà da soffrire. Il Brindisi è una grande squadra con calciatori che conoscono la categoria. Affronteremo un avversario blasonato. In casa, inoltre, può contare sul suo pubblico. Dobbiamo giocarcele tutte con rispetto lavorando con grande impegno”.

LA GARA: “Gli adriatici cercheranno di fare la gara anche perché sono primi e giocano in casa. Anche noi, di contro, vogliamo giocarcela. Chi sarà più bravo conquisterà i tre punti”.

IL CAMPIONATO: “Abbiamo iniziato il campionato con le più importanti. Casarano e Bitonto hanno avuto degli incidenti di percorso, il Taranto è forte e il Cerignola ha pagato il fatto di aver giocato ogni tre giorni: questa squadra ha un grandissimo palleggio e su campi non adatti soffre un po’. Hanno tutto per far bene ma quella che più mi ha impressionato, per approccio alla gara e qualità, fino ad ora, è stato il Taranto”.

Si ringraziano:

Volley C/M: VTT Comes, nuovo centrale per coach Minelli
Sorrento: Cacace, 'Gli attaccanti ionici? C’è da preoccuparsi...’