Dal Rotary Club Massafra una borsa di studio per un master universitario

Cultura, musica e spettacolo
17.07.2021 12:55

Continua incessante l’impegno del Rotary Club Massafra presieduto da Fernando Tramonte a sostegno dei giovani e della formazione. Il club service ha scelto di finanziare una delle borse di studio messe a bando dall’Università degli studi “Aldo Moro” di Bari a copertura parziale della quota di partecipazione al master di II livello in “Citogenomica Clinica e Laboratorio di Citogenetica”. Si tratta di un percorso formativo post laurea pensato per biologi, biotecnologi e medici altamente professionalizzante e di alto profilo della durata di un anno. Dal dottor Angelo Cellamare, Dirigente Biologo presso U.O.C. di Patologia Cinica - Settore di Genetica Medica dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto e membro del comitato tecnico scientifico del master tutti i dettagli: «Il master di II livello in “Citogenomica Clinica e Laboratorio di Citogenetica”, che con l’anno accademico 2020-2021 è alla sua seconda edizione presso l’Università degli studi di Bari, sarà attivato anche per l’anno accademico 2021-2022. Per l’anno accademico 2020-2021 il coordinatore del master è il professor Mario Ventura del Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Bari. Il master – ha approfondito il dottor Cellamare – è strutturato per creare figure professionali di alto profilo e molto richieste dal mondo del lavoro, che vogliano specializzarsi nel campo delle analisi citogenetiche e nello studio della moderna citogenomica, fondendo le tradizionali tecniche citogenetiche con le moderne strategie di sequenziamento ed analisi. Le competenze acquisite con questo percorso formativo, trovano la loro principale applicazione in ambiti come la fecondazione assistita, la diagnostica genetica prenatale, postnatale ed oncoematologica. Il master è organizzato in sette moduli didattici che si articolano in lezioni frontali e in esperienze dirette di laboratorio oltre a seminari tematici nell’ambito della citogenomica tenuti da docenti esperti e di rilievo internazionale. La parte conclusiva è caratterizzata da uno stage, dove i partecipanti si interfacceranno con tematiche cliniche specifiche presso le strutture convenzionate“. Di rilievo il comitato tecnico scientifico designato per l’anno accademico 2020-2021 di cui fanno parte la professoressa Nicoletta Archidiacono, la professoressa Francesca Antonacci, la dottoressa Claudia Rita Catacchio e la professoressa Maria Mastrodonato tutti appartenenti al Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Bari, il professor Francesco Albano (Dipartimento di Emergenza e Trapianto di organi, Università di Bari), il dottor Mattia Gentile (Direttore del Laboratorio di Genetica Medica, Ospedale Di Venere, ASL BARI) e il dottor Angelo Cellamare (Dirigente Biologo presso U.O.C. di Patologia Cinica - Settore di Genetica Medica dell’Ospedale SS. Annunziata di Taranto). (CS)

Commenti

Magna Grecia Festival: All’Arena Villa Peripato arriva Roberto Vecchioni
Taranto: Ex chiesa San Gaetano, assemblea pubblica con Comune e ‘Fondazione con il Sud’