Futsal A2/M: Terza sconfitta consecutiva per l’Or.Sa Bernalda

I ragazzi di Rispoli cadono nella trasferta pugliese con il Bulldog Capurso

FUTSAL
03.02.2022 15:33

Terza sconfitta consecutiva per l’Or.Sa Bernalda, i ragazzi di Rispoli cadono nella trasferta pugliese contro il Bulldog Capurso del nuovo corso del tecnico Chiaffarato per 6-2, risultato finale severo per i rossoblu penalizzati nella ripresa da alcune fatali disattenzioni difensive. Nelle fila rossoblu da segnalare l’assenza di Claro compensa dai ritorni di Turek (reduce da Euro 2022) e Garcia al rientro dalla squalifica. Cronaca. L’Or.Sa Bernalda parte con il seguente start-five: Garcia, Laurenzana, Steinwandter, Murillo, Sanz. Dall’altra parte il Bulldog Capurso con: Di Ciaula, Leggiero, Rotondo, Console, Elia. I padroni di casa approcciano bene al match: la girata di Rotondo viene deviata dal portiere Garcia. L’estremo difensore rossoblu si ripete poco più tardi quando è costretto a rifugiarsi in corner sulla staffilata dello stesso Rotondo su scarico di Elia. I pugliesi ci provano sempre dalla distanza con Garofalo, Garcia respinge ma sulla sfera si avventa Garofalo che di destro calcia oltre la traversa. E’ il preludio alla rete dei padroni di casa: al 13’ Garofalo si incunea sull’out mancino e la piazza al centro per la mezza girata di Pavone che insacca 1-0. Il Capurso sfiora il raddoppio: Rotondo recupera palla a centrocampo e, giunto al limite dell’area avversaria, calcia di destro colpendo la traversa. I lucani sono vivi ed acciuffano il pari grazie ad un’imbucata di Sanz per Turek, il nazionale slovacco supera il portiere Di Ciaula e deposita in rete per 1-1. La rete galvanizza i rossoblu: Turek crea scompiglio tra le maglie difensive biancorosse servendo Steinwandter, il quale controlla la sfera e conclude a botta sicura ma Di Ciaula è prodigioso nell’intervento. I padroni di casa rispondono: Rotondo la tocca ad Elia che in girata scheggia la traversa. In chiusura di frazione il Capurso cerca ancora la soluzione dalla distanza: il mancino di Rotondo si spegne al lato. Il primo tempo termina con il risultato di 1-1. Ad inizio ripresa l’Or.Sa Bernalda vicina al raddoppio: Sanz sfonda sulla destra e scaglia un diagonale teso, Di Ciaula respinge ma sulla palla è lesto a catapultarsi Turek che, però, da buona posizione calcia oltre la traversa. Il match è godibile con rapidi capovolgimenti di fronte: il Capurso costruisce un’opportunità con il colpo di tacco di Pavone che lancia Leggiero, il suo destro viene respinto di piede da Garcia. Poco dopo il portiere rossoblu si ripete opponendosi al colpo di tacco di Pavone; il quale, però, sul prosieguo dell’azione tenta di recuperare la sfera con lo stesso Garcia proteso in tuffo a deviarla a lato, i due calciatori vengono a contatto e per l’arbitro è calcio di rigore: dal dischetto Elia trasforma spiazzando Garcia per il 2-1. I pugliesi non sono paghi: Primavera chiama alla ribattuta il portiere bernaldese sul pallone si avventa Rotondo che insacca per il 3-1. I biancorossi cercano di chiudere la contesa: il diagonale di Console colpisce il palo. Dall’altra parte, invece, sono gli ospiti a riaprire il match: il capitano Gallitelli si libera al tiro dalla lunga distanza e con un chirurgico sinistro supera Di Ciaula vanamente proteso in tuffo per il 3-2. Il Capurso è letale in ripartenza proprio nel momento in cui i lucani vanno alla ricerca del pareggio: Elia si invola sull’out mancino e con un diagonale teso chiama all’intervento Garcia, sulla sfera Campagna è lesto a insaccare il 4-2. Il tecnico Rispoli si gioca la carta del quinto di movimento (Steinwandter) nel momento di massima pressione dei rossoblu è sempre Gallitelli a suonare la carica con una doppia conclusione consecutiva: la prima è disinnescata da Di Ciaula mentre la seconda colpisce il palo a portiere battuto. In ripartenza i pugliesi passano ancora: Rotondo serve Pavone, il quale vince un rimpallo e supera in uscita Garcia griffando il 5-2. Negli ultimi scampoli di gara c’è gloria anche per il portiere Di Ciaula che da distanza siderale pesca il jolly realizzando il 6-2 finale. Questo il commento sulla gara del tecnico rossoblu Cesare Rispoli: “Riguardando la partita di Capurso mi sembra di vedere il flashback di altre partite, i ragazzi nonostante le difficoltà sanno cosa fare ad esempio possediamo una buona fase di possesso mentre altre squadre mettono semplicemente la palla avanti sul pivot; buona anche la nostra fase difensiva che abbiamo mutato tante volte però in ogni gara incassiamo 4-5 gol probabilmente per un problema mentale ed alcuni grossolani errori individuali. Ovviamente questo è un grave handicap per noi perché regaliamo troppe reti agli avversari nel corso delle partite: per quanto riguarda i numeri abbiamo realizzato 19 gol in 10 partite la media di 2 gol a partita ma ne incassiamo troppi. Quest’anno evidentemente ci dice male perché arriviamo sotto porta creando tante occasioni ma capitalizzandone poche rispetto alla nostra mole di gioco, di contro incassiamo gol alla minima distrazione in questo modo diventa tutto più difficile soprattutto considerando le fragilità mentali della squadra in questo momento. A Capurso eravamo in partita sul risultato di 1-1 abbiamo avuto anche la possibilità di passare in vantaggio, le rotazioni stavano funzionando a dovere poi abbiamo subito un calcio di rigore regalato ai nostri avversari così come la terza rete; con questo uno-due, a dieci minuti dalla fine del match, è difficile riprendersi. Noi, però, ci abbiamo provato accorciando le distanze con Gallitelli ma con un’altra disattenzione abbiamo incassato il 4-2 sulle ultime due reti incassate meglio non parlarne”. Ora l’Or.Sa Bernalda affronterà sabato prossimo al PalaCampagna il Pirossigeno Città di Cosenza  con calcio d’inizio alle ore 16:00. (Ufficio stampa Or.sa Bernalda Futsal)

BULLDOG CAPURSO-OR.SA BERNALDA FUTSAL 6-2

BULLDOG CAPURSO: Di Ciaula, Leggiero, Rotondo, Console, Elia, Di Tomaso, Primavera, Pavone, Campagna, Garofalo, Dammacco, Liscio. All. Chiaffarato.

OR.SA BERNALDA: Garcia, Laurenzana, Steinwandter, Murillo, Sanz, Braico, Gallitelli, Grossi, Turek, Quinto, Zito, De Pizzo. All. Rispoli.

Marcatori: 12:22 p.t. Pavone (C ), 14:39 p.t. Turek (B), 5:34 s.t. (rig.) Elia (C ), 6:05 s.t. Rotondo (C ), 9:28 s.t. Gallitelli (B), 12:54 s.t. Campagna (C ), 18:36 s.t. Pavone (C), 19:48 s.t. Di Ciaula (C).

Ammoniti: Garofalo (C ), Laurenzana (B), Elia (C), Sanz (B), Murillo (B).

Arbitri: 1^ Buonocore di Castellamare di Stabia, 2^ Nappo di Ercolano, cronometrista Giannelli di Bari.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Taranto: Attività acquatiche per gestanti