Cultura, musica e spettacolo

Taranto: Nasce ‘Pane Nostrum’, applicazione che racconta l’unicità del territorio tarantino

Attraverso elementi ad alto impatto emozionale: parole, immagini, suoni, illustrazioni

Comunicato stampa
29.10.2019 14:18


Pane Nostrum è una pubblicazione digitale multimediale per tablet e smartphone che racconta l’unicità del territorio attraverso elementi ad alto impatto emozionale: parole, immagini, suoni, illustrazioni. Nello specifico, Pane Nostrum è un’applicazione per dispositivi digitali che impiega la più moderna evoluzione dell’heritage marketing, quella forma di marketing che considera la storia di territori, imprese e persone come una risorsa strategica a elevato vantaggio competitivo. 

L’obiettivo del progetto La promozione dei luoghi di produzione agroalimentare, delle strutture ristorative e ricettive, dei servizi turistici nel Comune di Laterza collegandola all’eccellenza gastronomica e ai luoghi d’interesse turistico, sfruttando lo storytelling combinato ai vantaggi delle nuove tecnologie e agli strumenti di comunicazione digitale. Una serie di itinerari tematici porteranno il lettore nei siti più interessanti per arte, storia, natura, gastronomia. Il progetto mira a valorizzare gli operatori e i produttori locali, inserendoli in un racconto che crei interesse e susciti emozioni facendoli diventare parte di un’esperienza sensoriale unica.

Descrizione dell’e-book Partendo dall’idea del libro cartaceo, l’e-book approfitta ovviamente dei vantaggi offerti dalla sua natura digitale, che risiedono principalmente nelle possibilità di essere un ipertesto e inglobare elementi multimediali, arrivando a particolari livelli di complessità al punto da definirli e-book "arricchiti", sino a consentire una vera e propria interazione costante con l’utente-lettore. La pubblicazione digitale entra in contatto con il pubblico attraverso contenuti pertinenti, notifiche e messaggi, opzioni che semplificano l’esplorazione dei contenuti e la condivisione sui social.

 Questa pubblicazione digitale si compone di elementi di base quali: 

- testi originali, personali, esclusivi; 

- photo gallery d’impatto emozionale; 

- immagini immersive per coinvolgere l’utente - lettore nei luoghi del racconto; 

- suoni, musiche, campionamenti, effetti sonori per aumentare l’esperienza; 

- video per presentare al meglio i movimenti, i gesti e tutto ciò che si muove; 

- siti web e profili social abbinati / collegati alla pubblicazione; 

- QR code per il download diretto. 

Gli attrattori culturali del territorio:  i luoghi storici costituiscono le tappe di un itinerario della memoria  dove per centinaia di anni si è snodata la vita della comunità, luoghi ai quali si fa riferimento  per costruire e promuovere l'identità del territorio: Fontana dei mascheroni; Gravina di Laterza; Santuario Mater Domini; Fonte di Acqua Sorgiva Vetere; Chiesa San Lorenzo; Meridiana centro storico; Palazzo Marchesale; Antichi Fornicentro storico in genere 

Uno strumento di promozione turistica L’e-book Pane Nostrum  è solo uno strumento di comunicazione, ma permette anche di fare marketing diretto. 

  • Luigi Traetta, presidente della delegazione comunale Confcommercio Laterza : “Il progetto Pane Nostrum si propone l’obiettivo di connettere l'eccellenza gastronomica rappresentata dal Pane di Laterza con il territorio, con  la proposta turistico-culturale,     con le imprese locali. Un obiettivo che stiamo inseguendo attraverso altri importanti  strumenti e mi riferisco ai  Distretti Urbani del Commercio. Il pane dunque  come identità locale e patrimonio culturale ed economico .”
  • Leonardo Giangrande,  presidente provinciale di Confcommercio: “ Il Pane di Laterza anche in quest’area del territorio provinciale diventa  strumento strategico per occuparsi attivamente del territorio, valorizzandone le peculiarità, il paesaggio, la cultura locale. Un metodo che stiamo   mettendo in campo  con altri progetti che investono ad esempio il mare e le produzioni tipiche (le cozze di Taranto), o nel versante orientale della provincia il vino Primitivo di Manduria.”   

hanno collaborato al  progetto … Al fine di realizzare queste relazioni, in prima battuta, si è proceduto ad individuare gli attrattori del territorio investiti nella “narrazione”, tutti i soggetti pubblici e privati, gli stakeholders e i partner di progetto nonché le azioni da realizzare. Ovviamente  sono stati coinvolti i panificatori laertini “esponenti” ed “eredi” degli storici forni che da generazioni custodiscono e si tramandano l'antica ricetta del pane di Laterza

I Panifici Panificio Laerte; Panificio Costantino;Fornerie Laertine; Panificio Di Fonzo; Panificio Mercante&Giannico; Panificio Madonna delle Grazie. Queste 6  aziende sono state individuate poiché depositarie dell'antica arte di fare il pane secondo la tradizione, poiché in esse il pane viene cotto ancora nei forni a legna. Significativo è stato, inoltre, il contributo di alcuni dei panificatori nel reperimento delle informazioni necessarie ai fini narrativi, per la produzione del materiale fotografico e video e dei contenuti editoriali. Tali attività sono state realizzate attraverso interviste, sopralluoghi, riproduzione delle fasi della lavorazione e produzione del pane.

Le imprese del territorio Nella fase di realizzazione del progetto sono state coinvolte, inoltre: strutture turistico- ricettive del territorio (Iris B&B, San Leonardo Casa Vacanze, San Giuliano B&B, il Caffè letterario Don Chisciotte ); l’info- point turistico  e la Cooperativa  Chiave di Volta affidataria del servizio;guide e accompagnatori turistici abilitati di Confguide; l’Associazione  Macellai di Laterza; la locale Pro Loco.

Fonti letterarie Nella produzione dei contenuti relativi all'e-book sul pane di Laterza sono state utilizzate vari testi di storia e cultura locale , ed  in particolate “Pane Nostrum” dell'ing. Mario Mele,  ricchissima e preziosa   fonte di notizie. Una vera   guida per il nostro lavoro

Attività di animazione a latere 

11 Novembre – Presentazione Libro “Diario di Viaggio – Sulle strade del pane pugliese e lucano” di Pierluigi De Santis  presso B&B Masseria Cappotto. In collaborazione con Il Presidio del Libro, Don Chisciotte Caffè Letterario, Masseria Moretti, azienda Agricola P2Bio, Associazione Macellai di Laterza.

21 Novembre –“Il pane di Laterza” workshop a cura di Slow Food e Cooking show dello chef Ottavio Surico de “Osteria del Borgo Antico” di Gioia del Colle.

Volley: Via al progetto Club Italia allargato, quindici gli atleti pugliesi a Roma
Ippica: Paolo VI, doppietta di Mario Minopoli con A Sexystar Par e Totoo Del Ronco