Basket B/M: CJ Taranto, Biagio Sergio ‘Vi racconto il canestro vittoria’

L’ala rivive l’azione che ha sancito successo su Ischia: ‘Era importante vincere, reagito a difficoltà’

BASKET
11.03.2022 15:10

“Si era creata una situazione di mismatch sotto canestro dove io avrei potuto attaccare un giocatore fisicamente più piccolo di me, andava sfruttata. Sono stati due punti, per così dire, facili che ci hanno regalato una vittoria importante. Il merito non è ovviamente solo mio, ma di tutti”. Così Biagio Sergio racconta il canestro che del 78-76 che ha sancito il successo del CJ Basket Taranto nell’ultimo turno del campionato di serie B Old Wild West contro Forio 

Due punti che hanno rilanciato immediatamente i rossoblu in classifica prima della sosta per le finali di Coppa Italia: “Questo è uno di quei risultati che fanno classifica. Ci stiamo riprendendo quello che all'inizio non abbiamo avuto – dice Sergio - La fortuna è una variabile, ma se lavori sodo è più facile che ti aiuti, io sono convinto di questo e i risultati dell’ultimo periodo lo confermano”. 

Impossibile non tornare sulla partita non facile contro Ischia resa ancora più difficile dal forfait di Gambarota e dall’uscita di Ponziani già nel 3° quarto. Sergio racconta quei momenti al confine tra riscossa e deriva: “La perdita di Ponz per cinque falli è stata un duro colpo. Ci siamo guardati in faccia e senza dirci troppe cose e abbiamo capito ciò che avremmo dovuto fare: bisognava giocare in una maniera diversa, senza appoggiarsi troppo sotto canestro e trovato soluzioni importanti. Ci è andata bene così. Ognuno ha fatto il suo meglio e così abbiamo realizzato qualcosa di veramente importante, basta vedere i tiri di Diomede nell’ultimo quarto, i contropiedi di Conti, gli assist di Erkmaa e la difesa che ha fatto Conte e il contributo che ha dato Klanskis”. 

La vittoria contro Forio è arrivata dopo che nella prima di due gare di fila in casa, il CJ aveva perso contro Ruvo anche se Sergio sottolinea ancora una volta le circostanze straordinarie di quel ko: “Ruvo è venuta con una grande preparazione della gara e ci ha messi molto in difficoltà. Per quei pochi minuti in cui hanno realizzato delle percentuali al tiro incredibili hanno avuto un impattato decisivo sul morale e sull’esito della gara. Per questo era importante, contro Ischia, scrollarsi di dosso le batoste rimediate in quei 5/10 minuti di quella partita e recuperare il nostro solito gioco”. 

Nonostante la concomitanza del derby di calcio Taranto-Foggia, allo Jacovone, i fedelissimi del Palafiom non hanno fatto mancare l’apporto e il tifo alla squadra di coach Olive, un contributo lo ha dato proprio Sergio: “Alla partita c’erano anche alcuni miei amici di Maddaloni che sono venuti a vedermi e a trovarmi, quindi ho un po’ contribuito. Al di là piacere Taranto si avvicini così tanto alla pallacanestro. Il tifo è un fattore determinante nello sport, ti trasmette emozioni. Le urla e gli applausi ti incitano. Lo sport è magia”. (CS)

Risparmia sulla tua assicurazione autovettura/motociclo/autocarro 🚗💰🛵🏍
Calcio a 8: Over 45 Belle Vue, capolista per blindare il primo posto