Basket B/F: Ad Maiora Taranto, Palagiano ‘Con Cercola tanto lavoro di squadra’

Il tecnico rossoblu analizza la prova con le campane e preannuncia la gara con Corato

BASKET
19.04.2021 20:10

(Di Ilaria Petruzzi) Entusiasta coach Palagiano del match disputato dalle sue ragazzesabato 17 aprile tra le mura amiche del Palamazzola contro il teamAzzurra Cercola. Un successo per le tarantine che mettono in archivio l’ultima giornata del girone di andata (manca qualche recupero) con un bel punteggio finale: 78-54. Un inizio di gara caratterizzato da un botta e risposta, una sorta di fase di conoscenza per entrambe le squadre. Alla fine del primo quarto le ioniche prendono il largo e difendono per tutta la partita il loro vantaggio. I parziali positivi di terzo e quarto quarto non bastano alle campane per arrestare il tornado Ad Maiora. Spicca agli occhi degli spettatori un gioco corale e tanta alchimia per le tarantine, che riescono ad inserire benissimo nelle rotazioni anche il neoacquisto rossoblu Roberta Di Gregorio. In doppia cifra per l’Ad Maiora: Di Gregorio (13), Berardi (14), Lacitignola (13), Ciminelli (14), Gismondi (11). Ora testa alla prossima, c’è Corato da ospitare martedì 20 aprile. Che partita è stata? “All’inizio ho temuto questa partita perché venivamo da 15 giorni di inattività. Abbiamo fatto 2 o 3 allenamenti prima di questa gara e quindi mi spaventava un po’ la condizione fisica della squadra. Infatti, durante la partita abbiamo avuto un calo di intensità. Siamo stati bravi ad andare subito in vantaggio a cavallo tra primo e secondo quarto e poi a gestire il margine che ci separava dalle avversarie. Purtroppo è un campionato anomalo, per questo molte volte non prepari le partite ma cerchi di gestire il gruppo per provare a vincere. Temevo un po’ la freschezza di Cercola, visto che la squadra è composta interamente da ragazzine che corrono e difendono. Noi ce la siamo cavata abbastanza bene perché abbiamo avuto 10/15 minuti d’intensità in cui abbiamo preso il largo e l’abbiamo tenuto stretto fino alla fine“. Dalla vostra parte avete avuto l’esperienza rispetto a loro che sono giovanissime. “Sì, assolutamente. L’esperienza è una cosa che volevo si mettesse in campo. Sono stato contento perché nonostante lo stop forzato siamo riuscite a correre e abbiamo fatto parecchie azioni in contropiede. Ho voluto tenere un po’ di più le esperte in campoproprio per prendere il ritmo partita e per mettere nelle gambe qualche minuto in più in vista delle prossime gare“. Sul tabellino si leggono tante ragazze in doppia cifra, sintomo di un gioco molto corale. Era proprio così che avevate preparato la partita? “Cerco sempre di far giocare la squadra, non mi piace avere delle azioni offensive impostate solo su determinate giocatrici. Le 5 in campo sono coinvolte sempre, in tutti i giochi. È chiaro che ci sono delle partite in cui, come ieri, quasi tutte segnano; in altre giornate c’è chi segna di più e altre, invece, sono più utili in altre parti del campo. Ovviamente, se un allenatore vede sul tabellino tante giocatrici che segnano sa che quello è sintomo di lavoro di squadra”. Uno sguardo al match di martedì? “Molto più insidioso rispetto a quello di sabato, anche perché Corato è un po’ come noi: un mix di esperienza e gioventù. Sarà per noi dura. Anche loro vengono da un periodo di fermo. Ieri, contro Salerno (una delle due potenze di questo campionato) hanno tenuto per tre quarti e dopo, probabilmente per stanchezza, hanno subito il parziale finale. Abbiamo soltanto domani per prepararci, ma cercheremo comunque di sfoderare una bella prestazione”.

Commenti

Basket B/F: Ad Maiora Taranto supera Cercola e si prende il terzo posto
Basket B/F: Ad Maiora Taranto, Roberta Di Gregorio ‘Esordio coi fiocchi’