Taranto: Laterza, ‘Il mio futuro? Ora mi godo il derby’,

‘Rispetto al match del San Nicola siamo più sereni’

TARANTO
15.04.2022 14:11

(Di Lorenzo Ruggieri) Derby contro il Bari: “Questa gara ci riempie di emozione e soddisfazione. Ci approcciamo a vivere il derby in un palcoscenico bellissimo, sapevo che ci sarebbe stato il pienone allo stadio. Entrambe le squadre hanno raggiunto i rispettivi obiettivi e sarà sicuramente una bellissima giornata di sport. Per tanti tifosi sarò il primo derby e tocca a noi trasmettergli l'importanza di questa gara. Affronteremo una squadra che ha vinto il campionato meritatamente. Hanno dimostrato di valere qualcosa in più e hanno diversi giocatori di qualità che ci hanno messi in difficoltà nella gara di andata. Rispetto alla gara del San Nicola, però, siamo più sereni. Vorrei incontrare un Bari con la pancia piena per i festeggiamenti ma contro l'Avellino hanno giocato con il piglio giusto. L'approccio sarà fondamentale, dobbiamo giocare con coraggio ed a viso aperto. Siamo determinati e spero in un risultato positivo”.

Infortuni: “Marsili si è allenato con il gruppo e sarà sicuramente della partita. Oggi valuteremo le condizioni di Ferrara, mentre Falcone non ha ancora i 90 minuti nelle gambe ma lo utilizzeremo a gara in corso. Pacilli sta bene ma decideremo cercando di avere elementi di qualità pronti a subentrare nell'arco di tutta la gara”.

Tifosi: “L'amore e l'affetto del pubblico per questa squadra non è mai mancato. Anche nel girone di ritorno hanno effettuato ogni trasferta, spronando il gruppo nel modo giusto. Il tifoso tarantino è tanta roba. Ieri è stato bello incontrare una delegazione di giovani tifosi e vederli giocare con la squadra. Spero di rivedere queste scene più spesso, qui si vive con passione ed il confronto con i supporters è molto bello”.

Salvezza: “Questa squadra ha meritato la salvezza. Era il nostro obiettivo principale ma nel girone di andata abbiamo dimostrato di valere molto di più. Purtroppo, però, siamo andati incontro a delle difficoltà che abbiamo subìto ma non siamo mai rimasti incastrati nella griglia playout. Non mi va giù pensare che questo risultato sia giunto grazie all'esclusione del Catania. Abbiamo fatto 40 punti grazie alla voglia ed alla determinazione di tutti. Fino all'ultimo abbiamo cercato di raggiungere i playoff, ma il nostro obiettivo è sempre stato la salvezza”.

Futuro: “Sono orgoglioso per aver centrato due obiettivi in due anni. L'unico rammarico riguarda i playoff ma sono comunque contento per la salvezza. A Taranto sto bene, ora mi godo il derby e a fine stagione parleremo di futuro con la società. Se avessi voluto andare via da vincente lo avrei fatto lo scorso anno, invece abbiamo scelto di intraprendere questo percorso nei professionisti. Taranto merita altri palcoscenici, ma da qui si può partire per il bene della squadra. L'importante è il Taranto e spero possa fare il salto di qualità, con me o con qualcun altro”.

Proteggi la tua auto/moto 🚕 🏍 e risparmia fino al 65%
Volley B/M: Cuore e testa non bastano a Grottaglie, passa il Bari