1a Categoria

Eccellenza, Promozione e 1a Categoria: l'analisi di Walter Lippolis

Alessio Petralla
29.11.2019 17:29

Campionati avvincenti ed interessanti quelli di Prima Categoria/B, Promozione A e B ed Eccellenza pugliese, che l'ex allenatore di Castellaneta e Manduria, attualmente Direttore Tecnico dei Diavoli Biancorossi, Walter Lippolis, analizza a Blunote: "Il gruppo B di Prima Categoria sta rispecchiando le previsioni della vigilia con il Massafra a ridosso della vetta. Il Locorotondo, attualmente primo, è una mezza sorpresa. Per quanto riguarda il Talsano, nelle ultime uscite, ci sono stati tanti infortuni e squalifiche che hanno, un po', condizionato questa loro fase del campionato: la squadra c'è e il tecnico Pettinicchio è esperto. Con il mercato potrebbero puntellarsi. Mi aspettavo qualcosina di più dalla Don Bosco Manduria che ha un paio di calciatori davvero bravi. Peccato per la tegola De Pascalis che ha subito un infortunio importante. Il Crispiano, come sempre, punta sui giovani per cercare di mantenere questa categoria".

PROMOZIONE/A: "Come conferma la classifica in questo girone è lotta a due tra Manfredonia e United Sly. Vedendo i nomi in rosa mi aspettavo che il Castellaneta avesse qualche punto in più: Lanave, Russo, Macaluso, il bravo e ritrovato attaccante Romanelli, Albano, Pinto, Gionay sono tutti atleti validissimi. Hanno perso qualche punticino con avversari di bassa classifica. Il Grottaglie ad inizio anno ha lasciato partire qualche calciatore importante per disputare un campionato di transizione: la zona da occupare è quella attuale. Anche il Ginosa ha perso qualche punto per strada: possono fare di più visti i calciatori importanti, che i biancoazzurri hanno in organico, come Camara e Coquin".

PROMOZIONE/B: "Il Manduria ha trattenuto qualche giocatore della passata stagione inserendo qualche acquisto importante. E' una signora squadra e per me il secondo posto non è una sorpresa: Riezzo è un calciatore fuori categoria, poi è tornato Birtolo che, a stagione, realizza tanti gol. Inoltre, calciatori forti come Zaccaria ed Erario non partono titolare. Il Sava ha qualche punto di ritardo ma siamo li con gli obiettivi. L'Avetrana ha un progetto basato sui giovani e all'inzio si è trovata nelle zone altissime di graduatoria. Ora stanno disputando il loro buon campionato".

L'ECCELLENZA E IL MARTINA: "Purtroppo a Martina si sta ripresentando la stessa situazione di qualche anno fa. Peccato, perchè erano sulla strada giusta. E' una piazza importante in cui il calcio non può passare in secondo piano. Spero che la situazione si possa risolvere. Per quanto riguarda il campionato ancora nulla si è definito: il Trani sta sorprendendo cavalcando l'onda dell'entusiasmo. Il Corato dovrebbe ammazzare il girone. Sarà determinante il mercato di dicembre in cui qualche squadra potrebbe rafforzarsi e risalire in classifica".

Si ringraziano: 

 

Taranto: Battista, ‘Nell’ex Ilva circa 3700 tonnellate di amianto sparsi in vari reparti’
Matera: Nasce il MIB, Museo Immersivo della Bruna