CRONACA

Manduria: Due denunce durante controlli ‘festività sicure’

Iv.
28.12.2020 15:00


Giro di vite dei controlli della Polizia di Stato sul territorio del comune messapico, ulteriormente intensificati in occasione di queste festività natalizie. L’attenzione del personale del Commissariato di P.S. di Manduria si è concentrata, in particolare, sulle attività commerciali allo scopo di prenvenire e contrastare i reati predatori non trascurando, comunque, i servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di tali attività, in due distinte operazioni, i poliziotti hanno denuciato in stato di libertà due persone: una per furto e l’altra per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nella prima operazione, gli agenti sono intervenuti presso un supermercato a seguito della segnalazione di un uomo che aveva denunciato di aver subito il furto del portafogli mentre era inteno alla cassa ad imbustare gli acquisti. I sospetti dei poliziotti si sono rivolti, immediatamente, su un giovane, che subito dopo il furto, era stato visto uscire in tutta fretta dal supermercato e salire a bordo di un’autovettura, parcheggiata nei pressi, ove lo attendeva un suo coetaneo. Le successive attività di indagine hanno consentito, in breve tempo, di risalire all’identità dell’autista del veicolo e, successivamente, all’autore del furto: un ventenne del posto, già noto alle forze dell’ordine, per precedenti specifici. Con riferimento alla seconda operazione, sempre gli agenti del Commissariato di Manduria, nel corso di una attività di pattugliamento del territorio, hanno notato due uomini intenti a parlare, in maniera sospetta, all’interno del parcheggio di un centro commerciale. L’attività di osservazione che ha preceduto il controllo ha permesso agli agenti di assistere ad una veloce cessione di un piccolo involucro tra i due. Certi, dunque, di essere in presenza di un’attività di spaccio, i poliziotti sono immediatamente intervenuti bloccandoli e recuperando dalle mani di uno dei due, il presunto acquirente, un cittadino di nazionalità albanese di 29 anni, l’involucro appena ceduto. Lo stesso conteneva alcuni grammi di marjiuana e di eroina. L’altro soggetto, un connazionale di 47 anni, che era stato sopreso dagli agenti nell’atto di consegnare lo stupefacente, è stato, così, denunciato in stato di libertà per spaccio di sostanza stupefacente.

Volley A2/M: Prisma Taranto, Di Pinto, ‘Felice per la reazione’
Massafra: In diretta col coniglio, in pandemia il teatro si fa online