CRONACA

Usa: A Walla Walla di moda i Covid-party, ‘Così diventiamo tutti immuni’

07.05.2020 23:24


C’è chi esce prendendo tutte le precauzioni per evitare il contagio da coronavirus e chi, al contrario, partecipa a vere e proprie feste nel tentativo di prendere la malattia e sviluppare così una presunta immunità. Succede a Walla Walla, 400 chilometri a sud est di Seattle dove le autorità hanno lanciato l’allarme «Covid party». Meghan DeBolt, direttrice del Dipartimento per la salute della comunità della contea nello Stato di Washington, che ha reso noto che la traccia dei contatti dei contagiati ha rivelato che «alcuni stanno partecipando a incontri di gruppo con l’idea che è meglio prendere il virus e ammalarsi». «Raggruppamenti del genere nel bel mezzo di una pandemia possono essere estremamente pericolosi — ha avvertito John Wiesman, ministro della Sanità nello Stato del nord-est —, le persone si espongono al rischio di finire in ospedale e addirittura di morire». Nella contea di Walla Walla sono un centinaio le persone che sono risultate positive al virus mentre nello Stato di Washington i casi sono stati finora oltre 15mila con 834 morti. L’idea non è poi così originale. Prima che si scoprisse il vaccino per la varicella si facevano entrare i bambini deliberatamente a contatto con coetanei infetti in modo da togliersi il pensiero. (corriere della sera)

Serie C: Quarta promossa in B, anche la Ternana pronta ad andare in tribunale
[Video] Coronavirus: Un nuovo caso a Grottaglie