BASKET

Basket 1a Div/M: Bari cede, TDG Castellaneta capolista solitaria

Comunicato stampa
11.03.2019 15:54

Testa e carattere. La Casatta TDG Castellaneta regola anche il Mar.Lu Bari con il punteggio di 82-68, inanellando il quinto successo di fila. Una prova di grande sostanza per i gialloneri, facilitata anche dal tanto entusiasmo trasmesso dal folto pubblico presente. Prestazione particolarmente concreta, con una difesa che, al netto di qualche sbavatura, si è dimostrata il solito fortino conosciuto nella prima parte di stagione. I gialloneri inviano così un segnale forte all'interno del girone C di Prima Divisione, confermandosi leader della classifica e prendendosi due punti di margine proprio sul Bari prima e diretta inseguitrice. In controtendenza rispetto al periodo recente, i gialloneri si mostrano particolarmente efficienti sin dal via. Il 10-2 iniziale (triple di Scarati e Rotolo) ne è la prova, ma il break barese con il neo-arrivato Piccolino e Tonti costringe a resettare tutto al 6' (10 pari). Le due squadre realizzano con continuità, si sbloccano Resta e D'Andrea, evidenziando qualche difetto nella zona ospite. Poi, complici il canestro di Montrone e la bomba di Galli, i locali si allontano, prendendosi due possessi di vantaggio alla fine del quarto, 26-21. L'estro balistico dei padroni di casa fa proseguire il parziale, un Galli letale esplode due colpi di mortaio e fa segnare il +13 al 12' (34-21). Il Mar.Lu, che registra l'antisportivo a Sicolo, replica mettendo in piedi una buona difesa ed affidandosi in avanti a Lorusso e De Palo, gap dimezzato al 17' sul 38-31. I ragazzi di Compagnone interrompono l'emorragia, a canestro dalla media vanno De Gioia e Alecci e conservano il distacco al rientro negli spogliatoi, 44-35. Nella seconda parte l'avvio dei gialloneri è mirato ancora una volta a scavare il solco. Grazie ai punti messi a segno da Scarati in area e dalla equa divisione di conclusioni dall'arco, Castellaneta va a prendersi il massimo vantaggio, +16 al 26' (57-41). I blues colpiscono, Bozzi da tre si aggiunge a Traversa e Capurso ai liberi, provando a rientrare in linea di galleggiamento, ma le distanze si mantengono tali alla terza sirena, 65-50. Il momento è favorevole ai viaggianti, che si concedono ancora viva speranza di rimonta in apertura di ultimo quarto, catturando rimbalzi offensivi in quantità e rosicchiando ancora qualcosa (65-54 al 32'). I toni della partita si alzano fin troppo, sfociando in un abbondanza di scorrettezze che rovinano un match fin lì piacevole, e la coppia arbitrale ha il suo da fare nel mantenere l'ordine. Tra tecnici ed antisportivi finisce anzitempo la partita di De Gioia, Traversa e Sicolo (espulso), c'è spazio anche per il tecnico a Tonti ed alla panchina ospite. Dissipati i bollenti spiriti, al 36' i gialloneri conservano il vantaggio sul 72-60, e portano a termine il compito segnando con Giuseppe De Gioia dalla media e dalla lunetta con Resta e D'Andrea, conquistando il decimo successo stagionale e festeggiandolo tra gli applausi dei propri tifosi.

CASTELLANETA: Scarati 7, Alecci 13, Rotolo 7, Resta 11, A. De Gioia 8;  Galli 14, D'Andrea 10, Montrone 5, G. De Gioia 4, Picaro 3. All. Compagnone

BARI: Traversa 8, Capurso 20, Tonti 7, Bozzi 6, Piccolino 7; Lorusso 12, De Palo 4, Solla 2, Banfi 2, Sicolo. All. Basile

PARZIALI: 26-21, 44-35; 65-50, 82-68

ARBITRI: Perrone e Matarazzo, entrambi di Taranto

NOTE: circa 100 spettatori presenti

Volley D/F: L'Argese Crispiano blinda i playoff
Torino Academy: ‘Real Virtus Grottaglie società da emulare’