CRONACA

La Asl di Taranto migliora i tempi medi di pagamento

13.05.2019 12:23

Nel primo trimestre del 2019 l’indicatore di tempestività dei pagamenti (ITP) della ASL di Taranto è risultato pari a -2, migliorando il dato del trimestre precedente (2) e dello stesso trimestre dell’anno precedente (2).
L’ITP, come definito dal DPCM 22 settembre 2014, è un indicatore che prende in considerazione le fatture pagate nel periodo di riferimento, e indica il tempo medio che intercorre tra la data di ricevimento della fattura e il pagamento stesso.
Il passaggio dell’ITP dell’ASL Taranto da 2 a -2 significa che, mediamente, l’Azienda impiega oggi 4 giorni in meno, rispetto al trimestre precedente, per pagare le fatture emesse.
Il risultato conseguito appare di rilievo soprattutto se si considera che ogni anno l’Area Gestione Risorse Economico Finanziarie registra circa 70 mila fatture, emesse da circa 2000 fornitori, ed emette oltre 30 mila mandati per pagare fatture e contributi a circa 1500 assistiti con diverse patologie.
Questo successo deriva dalle strategie messe in atto dalla direzione strategica dell’ASL, dall’impegno dell’Area Gestione Risorse Economico Finanziarie, che emette gli ordinativi di pagamento in tempi strettissimi, e da quello di tutti gli operatori delle varie strutture ASL, che hanno ridotto i tempi di liquidazione delle fatture.

1a Categoria: Sava ko, Castellaneta promosso in Promozione
Serie D/I: Portici denuncia, ‘Nostro allenatore aggredito’