CRONACA

Taranto: Bomba al Paolo VI, si costituisce presunto complice

L'ordigno fu fatto esplodere nella notte tra l'1 e il 2 luglio scorsi

05.07.2019 14:16

Si è costituito il presunto complice del gesto compiuto nella notte tra l’1 e il 2 luglio scorsi al quartiere Paolo VI di Taranto. Una bomba fu fatta esplodere su una macchina parcheggiata. Le indagini, eseguite dai Carabinieri di Taranto, hanno permesso di trarre in arresto un 32enne tarantino, ritenuto uno dei responsabili dell’episodio con un secondo soggetto, quest’ultimo in corso di identificazione. Secondo una prima ricostruzione, i due avrebbero collocato una bomba carta sulla carrozzeria di una Ford Fiesta parcheggiata, la cui deflagrazione ha provocato ingenti danni al cofano e al parabrezza della vettura. Nella serata di giovedì 4 luglio, l’uomo sfuggito all’arresto si è costituito accompagnato dal suo legale di fiducia, l’avvocato Gianluca Sebastio.

Taranto: Paura in via Calabria, auto avvolta dalle fiamme
LND: Diramati gli orari della stagione 2019-20