Promozione

Brindisi: Rufini, 'Difficile giocar bene sul campo di Lizzano’

13.11.2017 12:11

Meno occasioni del solito ma buon approccio sull'ostico campo di Lizzano, per il Brindisi: analizza così, questo 1-1, a Blunote, il tecnico Danilo Rufini: "Abbiamo approcciato bene su un campo difficile, visto che è in terra battuta. Siamo stati bravi a creare due-tre palle gol colpendo, anche, un palo. Poi per una disattenzione (il difensore è scivolato) abbiamo subito l'1-0 con De Comite: è stata la prima e unica volta che il Lizzano si è affacciato nella nostra area di rigore. Nel primo tempo abbiamo cercato il fraseggio che non era possibile per il campo e per via del loro centrocampo molto stretto. Nella ripresa abbiamo capito che questo match si doveva giocare sulle seconde palle e quindi rischiare, quindi, il meno possibile: ecco che giunge il pareggio e qualche altra occasione. Nel finale c'era un rigore netto su Iunco".

IL LIZZANO: "Ho visto una formazione che badava al sodo e che giocava palla lunga su De Comite. Ha lottato con concretezza difendendosi ottimamente".

REALIZZAZIONE: "Il terreno di gioco non permetteva di fare il nostro solito gioco: non abbiamo avuto tante occasioni come nelle scorse uscite e quindi la percentuale di realizzazione è aumentata anche se continuiamo a prendere gol subendo pochissimo. Abbiamo disputato un ottimo secondo tempo e ho visto una squadra viva e con tanta voglia di vincere. Ci sono buoni presupposti per il futuro. Nonostante qualche punto lasciato per strada, siamo, ancora, primi. Potevamo trovarci in vetta da soli ma guarderò la classifica solo a maggio".

Basket D/M: Santa Rita Taranto, sesta vittoria e punteggio pieno
Basket A: Brindisi, Dell’Angello ‘Ko di Pesaro deciso da due episodi’