ALTRI SPORT

Ippica: Ippodromo Paolo VI, Toronto As rispetta il pronostico

Comunicato stampa
26.10.2018 12:27

La prova principale della giornata vedeva alle prese cavalli di categoria C/D sul miglio con partenza con i nastri. Netti i favori del pronostico per Toronto As, esperto dello schema e reduce da brillante successo in schema analogo a Roma. Nessun problema per il figlio di Donato Hanover, che Luca Fierro presentava al top della condizione. In sulky era abile driver Antonio Di Nardo, che non sbagliava una mossa, respingeva Tornado Del Vento lungo il primo giro, accelerava sull’ultima curva e si difendeva bene sino al traguardo malgrado un calo finale. Media importante per Toronto As che completava il tutto in un tondo 1.13. Sorprendente secondo Uffizi Cla, che proprio nel tratto conclusivo batteva Tower Di Poggio.

TRIPLO DI GIUSEPPE CARAMIA – Una tripletta particolare quella realizzata da Giuseppe Caramia, il quale si affermava in tre corse senza essere mai presente personalmente in sediolo, ma nelle vesti di allenatore, dimostrando di avere una scuderia in grosso ordine. La prima vittoria arrivava con Trouble, a segno nella corsa gentlemen con Ciro Ciccarelli, che risaliva gradualmente il gruppo, attaccava Terbio e si allontanava siglando il nuovo record in carriera di 1.12.7. Immediato bis nella corsa riservata agli allievi, grazie al coast to coast di Rave Up Va, affidata a Marco Giulio Scarano, che non si lasciava impensierire più di tanto da Tennessee Mn, calato in retta, staccando definitivamente sottraendosi al finish di Pueblo e Tentazione. La figlia di Turbo Sund chiudeva in 1.15.5. Il terzo successo arrivava in chiusura di convegno, con Ulster Op, interpretata da Francesco Tortorella (scuderia Fra.Gia. come Trouble). L’erede di Exploit Caf risolveva la pratica dopo 200 metri quando riusciva a sfilare al comando nonostante la sistemazione in seconda fila. Una volta in testa Ulster Op gestiva al meglio i parziali, controllava Sissy Starlight e portava a casa il successo grazie ad un percorso in 1.14.

Primo successo per il gentlemen Vittorio Fornaro in una corsa riservata ai professionisti, che giungeva con Zimil Again, autrice di bel percorso esterno nobilitato da gran parziale finale, che e permetteva di assicurarsi la vittoria e migliorare il proprio limite sul miglio scendendo ad 1.14.9. Doppio in giornata per Romano Tamburrano e la scuderia Cinefra, che conquistavano la vittoria con Vagabondo Ghibi nella condizionata per i 4 anni rifinendo il tutto alla buona media di 1.13.5; e poi con Rexdolly Ek, nel preferito percorso da leader, completato in 1.14.6.

Boxe: Claudio Squeo si gioca la sua nuova occasione da ‘pro’
Volley C/M: Club Grottaglie, Marasciulli ‘L’attesa finalmente è finita’