Cultura, musica e spettacolo

La tarantina Melga alla 9a edizione di ‘Musica contro le mafie’

Comunicato stampa
09.11.2018 10:09

Melga, cantautrice tarantina

Melga, cantautrice tarantina, parteciperà alla 9a edizione del concorso nazionale "Musica contro le mafie", contest promotore di valori positivi e dinamici. I vincitori saranno premiati e si esibiranno sul main stage di Casa Sanremo a febbraio 2019. In palio premi e riconoscimenti dei partner: produzioni discografiche, concerti europei, opportunità come B orse di produzione e di studio e molto altro. Melga, cantautrice tarantina, partecipa al concorso con la sua canzone “Non ho più paura", brano dell'album Buco. La paura è il sentimento più controverso di tutti: non esiste umano in grado di non provare paura, è così per tutti, indistintamente. Questo non può che renderci uguali: la paura cambia nella forma, ma non nell'essenza.  Pertanto, questa canzone ha il dovere di lanciare un messaggio non solo politico e sociale, ma anche morale: essere consapevoli della propria fragilità, della propria umanità, affrontarla e rinascere. In fondo, cosa sarebbe la vita senza questo gioco umano? Cadere e rialzarsi, piangere e gioire. Estendendo il concetto al contesto generale che circonda la nostra nazione: l'intento è quello di donare una luce positiva per contrastare il buio della criminalità organizzata che serpeggia nei teatri politici, sociali ed economici del nostro paese. Ricordiamo la partecipazione di Melga all'Uno Maggio di Taranto 2018, un tour di oltre 100 date live, apertura ai Subsonica , Clementino e Mama Marjas alla Raffo fest 2016 e 2017, partecipazione al Cinzella festival (con Levante, Zen Circus, e tanti altri artisti) e apertura dei concerti di Erica Mou, Modena City Ramblers, Lorenzo Kruger dei Nobraino e Managment del dolore post operatorio.
Il link per votare “non ho più paura” di Melga: https://pr.easypromosapp.com/voteme/828690/631665633?lc=ita
Supportiamo i talenti del nostro territorio.

Deleonardis avvisa il Taranto: ‘Con il Gravina sara dura...’
Gravina: Agodirin, ‘Spero che l’arbitro sia all’altezza’