TARANTO

Sorrento: Guarracino, ‘Il Taranto è la favorita del girone’

Il tecnico a Blunote: 'Le insidie, domenica, sono innumerevoli'

Alessio Petralla
22.12.2018 12:49

Tutto pronto per la sfida di Taranto in casa Sorrento: i rossoneri si presenteranno in riva allo Ionio dopo aver vinto il delicatissimo test con il Bitonto, vittoria che ha restituito il buon umore ai campani come conferma, a Blunote, il tecnico Antonio Guarracino: “Il successo di domenica è stato molto importante che ci ha permesso di scendere in campo, da martedì, con grande concentrazione dopo aver vissuto un periodo negativo. Le prestazioni ci sono sempre state ma i punti faticavano ad arrivare. Abbiamo recuperato autostima e sistemato le cose, soprattutto con il mercato in uscita. La vittoria è arrivata al momento giusto”.

FORMAZIONE: “Non mi soffermo più di tanto: ho qualche acciaccato e non ho squalificati. La mia rosa è ampia”.

IL TARANTO: “Le insidie che presenta questa sfida sono innumerevoli: hanno una batteria di attaccanti incredibili così come dei forti centrocampisti offensivi da prime posizioni. Gli ionici sono i candidati numero uno alla promozione per blasone, storia e organico. E’ una formazione temibile ovunque”.

LA GARA: “Dovremo giocare con grande intelligenza tattica contrapponendo gli attacchi. Sarà importante la prestazione dei miei giovani che sono bravi e che hanno voglia di fare bene. Speriamo di attuare bene le contromosse giuste”.

IL PARAGONE: “Non penso che la sfida di domenica possa essere molto diversa da quella di coppa. Giocheremo accorti con loro che cercheranno di creare. Proveremo ad arginarli. Dobbiamo cercare di interpretare la stessa sfida fatta domenica, mettendoci carattere. Il Taranto dovrà fare la gara e parte favorito. Faremo contenimento cercando di far male con i nostri incursori che sono validi”.

IL CAMPIONATO: “La bontà del tecnico Giacomarro ha fatto si che il Picerno si trovi così in alto. E’ l’allenatore migliore della categoria: se la potranno giocare con il Taranto che è la candidata numero uno. Poi c’è il Cerignola”.

Si ringraziano:

Brindisi: Olivieri, ‘Scendere in campo sempre incazzati’
Serie B: Anticipo 17a Giornata, Ascoli-Brescia 1-1