BASKET

Basket A/M: Clamoroso, Torino esclusa dalla Lega A

Intanto, il club torinese ha avviato le verifiche legali sulle azioni da intraprendere

30.04.2019 00:26

La Assemblea della Lega Basket Serie A (LBA) ha deliberato la esclusione dalla LBA del club Auxilium Pallacanestro Torino. La decisione è stata adottata per condotta incompatibile con la permanenza nella Lega alla luce dell'ingresso nella nuova compagine societaria proprietaria del club torinese di Dimitry Gerasimenko, già proprietario della Pallacanestro Cantù sino al febbraio 2019. Nell'assumere la loro decisione i club hanno valutato la rilevanza, ai fini associativi, del fatto secondo cui un soggetto non può subentrare nella compagine sociale di un club senza tenere conto della situazione di indebitamento dallo stesso causata, nella stessa stagione sportiva, nei confronti di un'altra associata. La delibera sarà inviata alla Fip per i relativi provvedimenti in merito allla partecipazione del club al campionato di Serie A. L'esclusione da LBA non comporta ricadute immediate sulla stagione in corso che l'Auxilium avrà possibilità di portare a termine senza alcun impedimento. Senza il placet della Lega Basket però Torino non potrà ottenere l'ammissione della FIP al campionato 2019-20 anche se in possesso del titolo sportivo.

LA RISPOSTA DI TORINO Con riferimento alla delibera odierna dell’Assemblea della Lega Basket di serie A, di esclusione dalla LBA dell’Auxilium Pallacanestro S.p.A., la Società ne ha preso atto e ha immediatamente
avviato le verifiche legali sulle azioni da intraprendere nelle diverse e opportune sedi.

’NECESSARIO DARE UN SEGNALE’ “La decisione che abbiamo adottato per la prima volta nella storia della Lega Basket nei confronti di una nostra associata è certamente dolorosa ma deve essere vista come un segnale per tutto il nostro movimento professionistico". Lo dice il presidente della Lega Basket di Serie A, Egidio Bianchi, in merito all'esclusione dalla stessa Lega dell'Auxilium Torino. "Abbiamo intrapreso -aggiunge Bianchi in una nota- un cammino difficile di autoriforma, come testimonia la approvazione del nuovo Regolamento Esecutivo, che intende portare i club alla necessaria sostenibilità economica, tutelando l'immagine del basket nei confronti degli appassionati e degli investitori che credono nel nostro sport. La compattezza con cui abbiamo assunto questa delibera è il segnale che intendiamo proseguire in questo cammino all'insegna della serietà, del rigore e della trasparenza”.

Eventi: Questione ambientale, il 4 maggio corteo nazionale
Scirea Cup 2019: Girone A, la Juventus travolge il Taranto