Promozione

Massafra: L'appello di Giunta, 'Tifosi, domenica sosteneteci'

Alessio Petralla
12.10.2017 13:10

Ci sono e ci saranno novità in casa Massafra come conferma, a Blunote, in vista della sfida con il Maglie, il tecnico Antonio Giunta: “Tra giovedì e venerdì ufficializzeremo quattro nuovi calciatori. Finalmente, domenica torniamo a giocare a Massafra e spero di vedere un bel po’ di gente allo stadio. Spero nell’orgoglio dei ragazzi che si stanno allenando bene: si sono messi a disposizione tanto che abbiamo aggiunto, anche, una sessione in più d’allenamento”.

GIANNETTI: “Fortunatamente, il ragazzo sta bene. Quando ti tagli con la porcellana fa molto male ma fortunatamente non è rimasto nessun pezzo nella carne…”.

FORMAZIONE: “Ho perso Novellino, per le cavolate successe nel post gara di domenica scorsa. Il ragazzo si è beccato quattro giornate di squalifica. Rientrerà Bocconi che è un calciatore d’esperienza: un recupero importante, mentre il ricorso di Riformato è stato respinto. Cercherò di schierare la migliore formazione”.

IL MAGLIE: “Si tratta di una formazione importante che ha alle spalle una società prestigiosa. Ad inizio stagione avevano il favore del pronostico: hanno otto punti e, comunque, potranno lottare per qualcosa d’importante. Spero nella rabbia dei miei calciatori”.

LA GARA: “Per quelle che sono le mie caratteristiche d’allenatore, le mie squadre devono giocare sempre in modo propositivo. Domenica il discorso Giannetti è stato mentalmente devastante: può anche essere un alibi ma da domenica non tollererò più nulla: se vedrò le cose non fatte bene potrei mandare via qualcuno intervenendo sul mercato. Ora la mentalità sta cambiando, anche, negli allenamenti. Purtroppo quando una squadra ha zero punti in classifica, a volte, viene penalizzata anche dagli arbitri: domenica scorsa sono stato mandato via soltanto perché ho chiesto un rigore che c’era. Sarà una bella partita anche perché il Maglie gioca  e fa giocare”.

MESSAGGIO: “Domenica, come già detto, torniamo a giocare a Massafra: il match inizierà alle 17. Perciò, la serie A, sarà finita. Invito i tifosi ad affollare lo stadio e sostenerci per tutto l’arco dei 90’. Poi, a fine gara, ovviamente, saranno liberi di applaudirci o di fischiarci. Ce la metteremo tutta”.

Talsano: Frascella, 'L'autostima cresce sempre di più'
Picerno: Esposito, 'Non pensiamo ai problemi del Taranto...'